rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Notizie dalla giunta

Propordenone: Zannier, sodalizio guarda a intero territorio

Pordenone, 10 gen - "Le iniziative della Propordenone non sono rivolte solo alla città di Pordenone ma all'intero territorio dell'ex provincia. L'associazione è un riferimento per tutta l'area, ha saputo farsi interprete delle sue istanze ed è un grande esempio di unità. La Propordenone è riuscita da sempre ad uscire dal confine comunale grazie ad una visione mai ristretta entro le mura cittadine". E' il messaggio lanciato oggi dall'assessore regionale alle Risorse agroalimentari del Friuli Venezia Giulia Stefano Zannier che, assieme al governatore Massimiliano Fedriga, ha fatto visita all'associazione Propordenone che quest'anno celebra 75 anni di attività. Nel corso dell'incontro, con il presidente dell'associazione Giuseppe Pedicini e il presidente onorario Alvaro Cardin, è stato illustrato il progetto della Propordenone di un nuovo centro culturale, attiguo alla sede del sodalizio, che prevede una biblioteca monotematica con l'archivio storico di Gino Argentin, una sala polivalente e la sede della scuola di musica "P.Edo". I locali sono già stati acquistati dall'associazione che ora necessita di un contributo per l'adeguamento degli stessi per poter realizzare entro l'anno il progetto. "L'identità del pordenonese è centrale - ha aggiunto Zannier -. Siamo riusciti a garantirla e continueremo a lavorare in questa direzione. Apprezzo il lavoro del sodalizio che oggi si rilancia con l'ultima iniziativa e che, grazie alla capacità di fare sinergia con altre associazioni, ha saputo valorizzare la città e l'ex provincia mettendo in campo iniziative culturali, musicali ma anche legate al turismo e alla riscoperta della gastronomia locale". Fra le iniziative che vedono la collaborazione dell'assessorato regionale alle Risorse agroalimentari anche la festa del Noncello che "diventerà sempre di più un evento delle eccellenze dei prodotti della nostra terra" ha riferito Zannier. L'associazione, nata per la salvaguardia del patrimonio ambientale e artistico, delle tradizioni e delle massime espressioni della vita locale, ha fondato le scuole di musica "P.Edo", di danza artistica e di arte drammatica, della Filodrammatica e dell'Università popolare. E' stata, inoltre, cofondatrice della Corale polifonica cittadina e promotrice di diversi premi. Il suo impegno si snoda lungo un programma di rilancio delle manifestazioni più popolari e qualificanti per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, turistico e gastronomico del territorio. ARC/LP/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Propordenone: Zannier, sodalizio guarda a intero territorio

TriestePrima è in caricamento