Prot. civile: Riccardi, 2ml per interconnessione sistemi sorveglianza

Udine, 4 lug - "E' inderogabile e urgente necessità di installare un'efficiente sorveglianza visiva regionale che si avvalga delle telecamere installate presso i comuni, enti e strutture pubbliche interconnesse e collegate in tempo reale alla sala operativa della Protezione civile regionale di Palmanova e da qui interconnessie alle sale operative delle Polizie locali nonché alle centrali operative delle forze dell'ordine con l'attivazione di specifici protocolli di intesa".

Lo sottolinea il vicegovernatore con delega alla Protezione civile Riccardo Riccardi, su proposta del quale la Giunta ha approvato una delibera con cui si dispongono 2 milioni di euro per l'acquisizione dei sistemi tecnologici, l'attivazione di convenzioni e protocolli per l'interconnessione digitale a banda larga dei sistemi di videosorveglianza comunali sia con la sala operativa della Protezione civile per la gestione delle emergenze sia con organi dello Stato, nonché all'acquisizione, realizzazione e fornitura di sistemi HW SW tecnologici di monitoraggio e sorveglianza del territorio regionale e di trasmissione per le finalità di sicurezza. Fin dal 2007 l'amministrazione regionale ha investito ingenti risorse erogate ai comuni che hanno installato oltre 3000 telecamere.   "I numerosi grandi eventi calamitosi che hanno interessato negli ultimi venti anni il territorio regionale - spiega Riccardi - hanno con forza evidenziato l'urgenza relativa alla attivazione ed utilizzo della visione in tempo reale del territorio regionale interessato da tali eventi per finalizzare le risorse di emergenza e soccorso e gli interventi di protezione civile e di sicurezza con la massima tempestività a tutela della pubblica incolumità, nelle aree maggiormente colpite. Le attività antropiche, collegate ad esempio a trasporti pericolosi che si sviluppano lungo gli assi viari che interessano più comuni, interagiscono con la popolazione regionale e per questo motivo devono potersi giovare di una sorveglianza anche visiva continua al fine di predisporre in tempo reale gli interventi di presidio per garantire la sicurezza della popolazione e del territorio. Anche la recente emergenza Covid-19, nella sua fase più critica, ha evidenziato - conclude il vicegovernatore - la necessità dell'acquisizione in tempo reale delle immagini relative ai punti di maggiore frequentazione e al controllo del traffico lungo gli assi viari per valutare l'efficacia delle restrizioni ai movimenti ai fini del contenimento della pandemia".

La dotazione permetterà anche alle Forze dell'ordine una più capillare sorveglianza ai fini della sicurezza. ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, con Prefetto Pn pianificato incontro con sindaci

  • Formazione: Rosolen, via a 18 nuovi corsi di Oss e deroga sui tirocini

  • Covid: Fedriga, dai dati Iss Fvg migliora, ma non abbassare la guardia

  • Lavori pubblici: Pizzimenti, da evitare norme inefficaci su subappalti

  • Disabilità: Riccardi, Giornata mondiale spinge a fare sempre di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento