Prot. civile: Riccardi, antenne radio emergenza a Sappada e S. Giorgio

Investimento oltre 2,6 mln elimina zone non coperte da segnale

Trieste, 17 mag - "La rete radio di emergenza della Protezione civile e del Corpo forestale sarà potenziata con la costruzione di nuove strutture nei Comuni di Sappada e San Giorgio di Nogaro e l'ammodernamento di quelle esistenti, così da garantire in caso di emergenza la copertura dell'intero territorio del Friuli Venezia Giulia".

Lo ha annunciato il vicegovernatore della Regione con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, evidenziando che "gli interventi, per i quali sono stati stanziati complessivamente 2.694.550 euro, consentiranno di migliorare la copertura radio e la resilienza della rete d'emergenza".

"Il nuovo impianto di Sappada, del valore di 671.000 euro, consentirà di colmare una pericolosa lacuna di copertura emersa con estrema evidenza a novembre 2018, in occasione dell'uragano Vaia. La struttura sarà realizzata sul monte Chiaine e garantirà la copertura radio dell'intera valle, oltre a offrire altri servizi di telecomunicazione digitale a supporto della squadra comunale di Protezione civile e sarà predisposta per ospitare anche installazioni di altri enti regionali e statali, tra cui il sistema sanitario".

"A San Giorgio di Nogaro, dove verrà allestito il secondo impianto del valore di 780.800 euro, la mancanza di copertura radio è invece emersa durante l'emergenza di novembre 2019, quando alcune zone della fascia costiera e dell'immediato retroterra di Lignano, nonché parte dell'area di Latisana, sono risultate irraggiungibili. Grazie alla struttura che verrà allestita sarà quindi risolta anche questa criticità".

Nel corso del 2019 sono state realizzate le strutture degli anelli di dorsale radio Sud ed Est, vale a dire i siti ubicati in pianura, ed ora è quindi completare anche l'anello Nord della dorsale tra i monti Cullar, Zuof Plan e Zoncolan. La Regione ha quindi stabilito di potenziare l'impianto che verrà realizzato sul Monte Cullar, grazie al quale sarà possibile collegare via radio le antenne sui monti Zouf Plan e Lussari, dotandolo di un impianto eolico di ultima generazione del valore di 163.200, per un investimento totale di 682.975 euro.

Grazie a questi interventi non sarà quindi necessario posizionare l'antenna inizialmente prevista sul monte Rest e i fondi per quell'opera (559.775 euro) saranno impiegati per adeguare il traliccio del monte Ermada, tramite il quale verrà realizzato il completamento dell'anello Est della dorsale radio regionale. ARC/MA/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia: Fedriga, per Fvg ciclismo è simbolo lotta al Covid

  • Scuola in ospedale: Rosolen, strategica formazione multidisciplinare

  • Istruzione: Rosolen, disposizioni post-Dpcm stabilite da Regione e Usr

  • Trasporti: Pizzimenti, servizi per intermodalità in bicicletta

  • Cultura: Fedriga, biblioteca Guarneriana tesoro da valorizzare

Torna su
TriestePrima è in caricamento