rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Psr: Fvg ottavo per attuazione, ma crisi pesa su politica agricola Ue


  Udine, 6 giu - Il Friuli Venia Giulia è all'ottavo posto tra le regioni italiane nell'avanzamento dello stato di attuazione del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 e ha guadagnato due posizioni rispetto al rilevamento di un anno fa. Di contro, la nuova programmazione agricola comunitaria (Pac) è inadeguata per risorse, procedure e tempistiche alle esigenze delle aziende che devono fare i conti con l'attuale crisi segnata dal conflitto ucraino.
 
È questo in sintesi il giudizio dell'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna rispetto a quanto è emerso nel corso della riunione del Comitato di sorveglianza del Psr che si è svolta oggi al castello di Udine.

La Relazione annuale di attuazione, ovvero il report che annualmente viene predisposto dall'Autorità di gestione e trasmesso alla Commissione europea, ha l'obiettivo di monitorare lo stato di attuazione del Psr nell'anno precedente, fornendo anche una prima stima dell'andamento di quello in corso.
 
Su quanto fatto finora la Regione si dichiara soddisfatta, ma ha sollevato perplessità rispetto alla nuova Pac che ritiene non adeguata sia dal punto di vista delle risorse disponibili, che delle regole e procedure di attuazione, sia rispetto al temporary framework, ovvero i termini di attuazione delle misure. Secondo l'assessore la situazione che il comparto agricolo sta affrontando nel nuovo scenario creatosi con la crisi bellica russo-ucraina è qualcosa a cui nessuno poteva essere preparato e pertanto le misure pensate finora non risultano adeguate ad accompagnare le imprese. Dal punto di vista amministrativo la Regione paventa forti difficoltà nella futura gestione dei provvedimenti e un accavallamento di procedure che penalizza gli addetti, tanto che vi sono primi segnali da parte degli imprenditori di rinuncia a partecipare ai bandi.
 
A ciò si aggiunga, questo il parere dell'assessore, una programmazione Pac che risulta monca rispetto alle capienze finanziarie e che rischia di lasciare insoddisfatte molte esigenze delle aziende del settore. In Friuli Venezia Giulia sono state selezionate 14 Focus Area e sono state attivate 15 Misure, articolate in 36 sotto-misure e 51 tipi di intervento. L'elenco completo delle misure e dei bandi è pubblicato sul sito della Regione nella sezione dedicata al Psr.
 
Con la Decisione di esecuzione del 17 settembre scorso, la Commissione europea ha approvato la versione n. 11 del Psr della Regione Friuli Venezia Giulia che, prorogando il periodo di programmazione, ha integrato la dotazione finanziaria Feasr per le annualità 2021-2022, aggiungendo inoltre le risorse dello strumento finanziario dell'Unione europea per la ripresa, ovvero l'Euri (l'European Recovery Instrument).
 
Lo stato di attuazione a maggio 2022 è di 233,3 milioni di euro pari al 60,7 per cento della dotazione cofinanziata del programma. Le risorse impegnate al 31 maggio sono 356,44 milioni di euro (89,4 per cento), mentre le risorse attivate sono 371,4 milioni di euro comprensive di 9,5 milioni di trascinamento (ovvero di risorse derivanti da impegni sul precedente periodo di programmazione 2007-2013) pari al 96,6 per cento del totale delle risorse.

 



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psr: Fvg ottavo per attuazione, ma crisi pesa su politica agricola Ue

TriestePrima è in caricamento