Notizie dalla giunta

RAPPORTO STATISTICO 2016: CITTADINI FVG SODDISFATTI DELLA PROPRIA VITA

Trieste, 25 giugno - I cittadini del Friuli Venezia Giulia si confermano particolarmente attivi sul piano della partecipazione sociale e complessivamente soddisfatti della loro condizione di vita. A ribadirlo sono i dati contenuti nel Rapporto statistico 2016, elaborato dalla Regione, che sarà pubblicato lunedì.

Nel 2015, ad esempio, il 14,1 per cento dei residenti in regione ha dichiarato di aver svolto attività gratuita per associazioni di volontariato (in Italia la media è del 10,6 per cento). Il 14,1 per cento delle persone di 14 anni e più ha preso parte a riunioni in associazioni culturali o ricreative (in Italia il 9,4 per cento) ed è aumentata la quota di persone che hanno versato somme di denaro a un'associazione, passando in regione dal 18,5 per cento del 2014 al 21,4 cento e a livello nazionale dal 14,5 al 14,9 per cento.

I cittadini di 14 anni e più del Friuli Venezia Giulia si confermano soddisfatti per la loro vita nel complesso. Potendo esprimere un giudizio da 0 a 10, nel 2015 il 50 per cento dei cittadini ha attribuito un giudizio non inferiore a 7, pari anche al giudizio medio; il 44,3 per cento ha dato un voto compreso tra 8 e 10, mentre i giudizi compresi tra 0 e 3, costituivano il 5,0 per cento.

In crescita gli spettacoli con 2,7 milioni di ingressi (+11 per cento rispetto al 2014) in 96.000 eventi (+1,2 per cento) e positivo anche l'andamento degli ingressi a mostre ed esposizioni: +16,7 cento. Nonostante l'aumento dell'offerta teatrale (+1,0 per cento di spettacoli), gli ingressi risultano in calo del 3,4 per cento, soprattutto nella componente della lirica (-17,9 per cento); in calo anche gli ingressi dell'attività concertistica: -7,1 per cento per i concerti di musica leggera, -3,9 per cento per quelli di musica classica che registrano, però, un aumento della spesa al botteghino del 10,7 per cento. Di segno opposto, l'andamento dei concerti jazz: il numero di spettacoli aumenta del 23 per cento raccogliendo oltre 3.000 presenze in più (+32,7 per cento).

In flessione la presenza agli spettacoli sportivi: -11,8 per cento di eventi e -6,9 per cento di ingressi con un calo significativo per il calcio (-9,1 per cento) e gli sport individuali (-37,6 per cento) mentre cresce la partecipazione alle manifestazioni di sport di squadra diversi dal calcio (+15,5 per cento).

Nella case dei cittadini del Friuli Venezia Giulia non mancano i libri: il 34,3 per cento delle famiglie ha più di 100 volumi, quasi un quarto ne possiede più di 200, valore che colloca la regione solo dopo Liguria e Trentino-Alto Adige. Nel 2015 circa 102.000 persone, ovvero l'8,8 per cento della popolazione, ha dichiarato di aver letto o scaricato libri on line o e-book.

L'83,7 per cento dei residenti ha dichiarato di godere di buona salute, dato in miglioramento di 3,3 punti rispetto al 2014. In calo ormai dai primi anni 2000 (erano il 21,7 per cento nel 2001) i fumatori in regione sono ora il 19,5% della popolazione; il numero di coloro che fumano 20 o più sigarette al giorno si è dimezzato ed è ora pari al 5 per cento dei fumatori. Un eccesso nel consumo di alcool riguarda invece nel 2015 il 12,5 per cento dei corregionali; il 29,8 per cento dei residenti dichiara di non svolgere alcun tipo di sport o di attività fisica.

Aumentano le immatricolazioni di auto (30.970 nel 2015, +17,7 per cento rispetto all'anno precedente) e i trasferimenti di proprietà (56.482, +7,8 per cento). Le vetture ibride benzina-gas hanno un discreto mercato a Pordenone (559 nuove immatricolazioni pari al 6,3 per cento del totale), meno a Udine (411, 2,8 per cento del mercato) e molto residuale a Gorizia (45 vetture, 1,3 per cento delle nuove macchine) e Trieste (46, pari all'1,1 per cento del totale). Le auto elettriche immatricolate nel 2015 sono state 42 contro le 7 del 2014.

ARC/RU/EP



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RAPPORTO STATISTICO 2016: CITTADINI FVG SODDISFATTI DELLA PROPRIA VITA

TriestePrima è in caricamento