Venerdì, 19 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Rel. internazionali: Zannier, accordo con Gal amplia operatività Gect

Il documento è stato siglato in Austria dopo la 22esima assemblea del Gect Euregio Senza Confini Hermagor (Austria), 15 giu - "Oggi l'operatività e la capacità d'azione del Gect Euregio Senza Confini nell'ambito del Programma Interreg Italia-Austria 2021-27 si ampliano e si rafforzano attraverso la formalizzazione della cooperazione con i Gruppi di azione locale aderenti alle strategie HEurOpen e DolomitiLive. Si tratta del primo accordo di questo tipo sottoscritto in Ue e apre ulteriori possibilità, perché il Gect supporterà il territorio nell'ideazione di progetti di sviluppo transfrontalieri". È quanto dichiarato dall'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali e ittiche del Friuli Venezia Giulia Stefano Zannier, che questa mattina al Castello Lerchenhof di Hermagor (Austria) ha siglato l'accordo di cooperazione tra il GECT Euregio Senza Confini e i Gal aderenti alle strategie HEurOpen e DolomitiLive assieme al presidente del Land Carinzia Peter Kaiser, all'assessore della Regione Veneto Francesco Calzavara e ai presidenti dei Gruppi di azione locale aderenti Michele Mizzaro (Gal Euroleader), Mauro Moroldo (Gal Openleader), Johann Windbichler (Gal Hermagor), Mauro Soppelsa (Gal Alto Bellunese), Alberto Peterle (Gal Prealpi e Dolomiti), alla presenza, tra gli altri, della vicepresidente della Regione Istriana Jessica Acquavita. "Quest'accordo strategico, che sarà in vigore fino alla conclusione della programmazione 2021-27, colma il gap tra enti che operano a livello sovra-regionale e realtà come i Gal che invece hanno uno stretto legame con il territorio - ha detto Zannier -. Si rafforzeranno quindi i legami transfrontalieri in un'area che copre in totale 157 comuni tra Italia e Austria e sarà sviluppata ulteriormente la governance multilivello, in modo da rispondere alle problematiche e alle esigenze dei territori portandole all'attenzione delle tre regioni". Zannier ha quindi evidenziato che "riuscire a integrare attraverso i Gal nuove operatività è un passaggio molto importante in un contesto europeo che non deve essere ulteriormente complicato dal punto di vista burocratico, perché i nostri popoli già collaborano e ogni giorno rafforzano la reciproca amicizia in un contesto nel quale i confini ormai non esistono più. Ogni azione e attività di cooperazione transfrontaliera realizzata nei nostri territori può essere d'esempio per costruire le future strategie dell'Unione, perché qui si ha la reale misura di quali risultati si possono ottenere attraverso una reale collaborazione tra popoli confinanti". L'assessore ha infine rimarcato che "i Gect sono strumenti innovativi per mettere in connessione territori confinanti superando ostacoli amministrativi, linguistici e legislativi e grazie a questo accordo le aree HEurOpen e Dolomiti Live possono diventare una sorta di 'laboratorio sperimentale' per la cooperazione transfrontaliera in aree montane e a basso sviluppo. Euregio senza confini supporterà l'animazione locale transfrontaliera per far incontrare partner con obiettivi comuni e presentare progetti nell'ambito delle strategie di sviluppo locale, attraendo fondi sul territorio e supportando la crescita dell'area montana". Prima della firma dell'accordo si è svolta l'assemblea del Gect Euregio Senza Confini che, oltre a confermare come tutti i progetti finanziati tramite programmi di cooperazione Interreg siano stati completati nel 2022, ha approvato il bilancio consuntivo 2022 dell'ente, chiuso con un avanzo di esercizio di 41.902,81 euro. ARC/MA/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rel. internazionali: Zannier, accordo con Gal amplia operatività Gect
TriestePrima è in caricamento