RELAZIONI INTERNAZIONALI: SERRACCHIANI INCONTRA REEKER, CONSOLE GENERALE USA

Trieste, 9 marzo - Innovazione, rapporti economici ma anche aumento della presenza americana nella base di Aviano. Sono i temi affrontati oggi nell'incontro, tenuto nel Palazzo di piazza Unità d'Italia a Trieste, tra la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e il console generale degli Stati Uniti d'America Philip T. Reeker, accompagnato dal consigliere politico Christopher Jester.

"Un'occasione per rafforzare i rapporti già buoni tra gli Stati Uniti e il Friuli Venezia Giulia" ha commentato la presidente al termine dell'incontro. "Ci siamo confrontati su alcuni temi che riguardano la nostra regione ma in generale tutta l'Europa, come l'immigrazione, ma è stata soprattutto un'opportunità per continuare il ragionamento avviato nella visita istituzionale a New York e Washington dello scorso ottobre".

"Quella visita, che ha visto protagonista in particolare il Sistema della Ricerca regionale, avrà una sua continuità con un forum  che organizzeremo a giugno in Friuli Venezia Giulia con gli enti americani e le aree di ricerca della nostra regione" ha anticipato Serracchiani.

"La Regione sta investendo su Innovazione e trasferimento tecnologico e ha stretto rapporti di collaborazione con importanti realtà. Se ci saranno le condizioni, valuteremo la possibilità di sottoscrivere protocolli d'intesa con istituzioni ed enti di ricerca americani".

Il console, alla sua prima visita ufficiale in regione, ha ribadito "la base storica di relazioni positive che intercorrono tra Stati Uniti e Friuli Venezia Giulia, in particolare sul piano della Ricerca e dell'Innovazione. Da questo punto di vista, le riforme in atto a favore della competitività rappresentano un'occasione di investimenti in questo settore che vede Trieste e la regione aree particolarmente significative".

Reeker ha annunciato l'aumento della presenza americana nella base USAF (United States Air Force) di Aviano: "Uno squadrone di controllo aereo in più che porterà circa 450 cittadini degli Stati Uniti nella zona, tra militari e familiari. Ritengo Aviano strategica per strutture e posizione geografica e considero fondamentale che, contrariamente alle indiscrezioni di chiusura o di ridimensionamento, abbia un ruolo sempre più importante".

"È senza dubbio una notizia molto positiva per la nostra regione" ha affermato la presidente Serracchiani. "L'aumento della presenza nella base di Aviano, confermata dal console generale, garantisce un impatto economico importante per l'area ed è un ulteriore tassello negli ottimi rapporti tra Stati Uniti e Friuli Venezia Giulia".

ARC/RU/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, possibile anticipare appuntamenti fissati dopo 10/5

  • Legno-arredo: Bini, da bilancio Catas segnale positivo per il settore

  • Salute: Riccardi, primo confronto su Rar con sindacati medici

  • Omnibus: Callari, soddisfazione per approvazione norme Cuc e demanio

  • Turismo: Bini, bando su Fondo rotazione per riqualificare strutture

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

Torna su
TriestePrima è in caricamento