rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Ricerca e lavoro: Rosolen, cluster Mare Fvg perno di filiere nazionali

Strategico il nuovo bando regionale per le tecnologie marittime, da 4 milioni, che potrà essere incrementato

Trieste, 5 mag - "Il Friuli Venezia Giulia, attraverso il cluster Mare Fvg e la sua azione di raccordo tra il sistema delle imprese e quello della ricerca, definisce una filiera di servizi e di capitale umano chiamata a rafforzare la collaborazione con le aziende leader, a partire da Fincantieri, e a diventare un perno all'interno delle filiere industriali strategiche nazionali".

È lo scenario prospettato dall'assessore regionale alla Ricerca, Lavoro e Formazione professionale Alessia Rosolen in apertura del Next Maritime Technology Day, l'evento annuale dedicato all'innovazione tecnologica nel settore marittimo, che si è tenuto oggi nella sede regionale di Trieste di corso Cavour.

Rosolen ha annunciato che "il nuovo bando sulle tecnologie marittime per progetti collaborativi di ricerca e innovazione, che oggi conta su 4 milioni di euro di risorse Pr Fesr, potrà essere incrementato ed è destinato ad agire in maniera diretta e puntuale. L'obiettivo è di valorizzare una filiera articolata tra cantieristica, nautica e sistema della portualità alimentata dalle novità in materia di logistica e di sviluppo delle nuove energie, come l'idrogeno". L'assessore ha evidenziato come in questo contesto "sia fondamentale la stretta connessione con percorsi formativi e di qualificazione professionale che vivono oggi una fase di profondo mutamento".

"Il Friuli Venezia Giulia - ha concluso Rosolen - per entità e numero di aziende, soggetti e competenze deve poter giocare un ruolo superiore che trascende i confini della nostra regione ed è questa la traiettoria che deve seguire anche la vicenda Wartsila". ARC/PPH/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerca e lavoro: Rosolen, cluster Mare Fvg perno di filiere nazionali

TriestePrima è in caricamento