RICERCA: PANARITI, COLLABORAZIONE TRA ENTI MOTORE DI SVILUPPO

Trieste, 24 nov - "Il livello di collaborazione tra Università ed Enti di ricerca in Friuli Venezia Giulia è molto alto, non soltanto a parole ma soprattutto con i fatti". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Ricerca e all'Università Loredana Panariti intervenendo alla quattordicesima conferenza annuale del Coordinamento regionale degli Enti di ricerca, tenutasi questa mattina nel Centro congressi di AREA Science Park a Trieste.

"Un appuntamento molto importante - ha sottolineato l'assessore - per inquadrare risultati e prospettive di un sistema che vede uniti territorio, istituzioni e mondo dell'innovazione. Un percorso importante è stato fatto in questo senso anche con il contributo della Regione". "Stiamo andando nella direzione di mettere a sistema tutti i soggetti che si occupano di ricerca, alta formazione e trasferimento tecnologico in Friuli Venezia Giulia" ha aggiunto Panariti. "E non basta affermarlo ma bisogna poi metterlo in pratica intensificando le relazioni e ragionando sulla base di strumenti innovativi".

La conferenza si è incentrata sui cosiddetti appalti precommerciali (che riguardano progetti di ricerca e sviluppo prima della loro commercializzazione) e sulle infrastrutture di ricerca, con gli interventi di Sara Bedin (esperta per la Commissione Europea di strumenti innovativi di appalto), Alberto Felice De Toni (rettore dell'Università di Udine), Maurizio Fermeglia (rettore dell'Università di Trieste), Stefano Ruffo (direttore della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati - SISSA), Sandro Scandolo (delegato alle relazioni locali e nazionali di The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics - ICTP), Alberto Morgante (direttore del Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR / Istituto officina dei materiali), Andrea Meloni (direttore generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri - MAE) e Raffaele Dobellini (direttore generale Coordinamento e Sviluppo Ricerca del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - MIUR).

"L'impegno della Regione per finanziare infrastrutture di ricerca e sostenere Università e Istituti di alta formazione per dottorati e assegni di ricerca è particolarmente significativo" ha concluso Panariti. "A breve uscirà un avviso con il quale si assegnano oltre 6 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo (FSE) fino al 2020. Con questa attenzione verso il mondo della ricerca stiamo costruendo un sistema regionale che sarà capace di attrarre innovazione, crescita e sviluppo in Friuli Venezia Giulia".

ARC/RU/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Covid: Riccardi, confermato supporto sistema Tpl per rientro a scuola

Torna su
TriestePrima è in caricamento