Notizie dalla giunta

Ricerca: Regione, sinergia Uniud-Cnr esempio di unione dei saperi

Accordo triennale tra gli enti per per studiare rapporti alimentazione/salute umana

Udine, 9 set - Quella dell'invecchiamento attivo della popolazione è una delle sfide del mondo attuale che la Regione sta raccogliendo con maggiore convinzione. La collaborazione tra l'Università di Udine e gli enti di ricerca è fondamentale per la capacità di attrarre investimenti e talenti sul territorio e per dare un messaggio che il Friuli Venezia Giulia possiede delle notevoli prospettive di sviluppo.

Questa la sintesi dell'intervento dell'assessore regionale al Lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia alla presentazione dell'Unità di ricerca territoriale tra Università di Udine e Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) attivata oggi presso la rinnovata sede dell'Area medica di Uniud. Un progetto unico in Italia, con sede nell'Ateneo friulano e avviato tramite un accordo triennale, con cui i due enti lavoreranno insieme per contribuire a migliorare la salute pubblica, in particolare della popolazione anziana, attraverso lo studio di nuove strategie e interventi alimentari indirizzati alla nutrizione e alla medicina personalizzate.

L'esponente dell'esecutivo, dopo aver portato i saluti del governatore, ha sottolineato come l'Unità di ricerca Uniud-Cnr sia un fulgido esempio di "contaminazione dei saperi", utile a indirizzare le scelte politiche territoriali, e ha auspicato che il mondo dell'Università sappia continuare a raccogliere il meglio del tessuto produttivo regionale per spingere il Friuli Venezia Giulia a primeggiare ancora a livello nazionale.

A favorire la scelta di Uniud come partner di Cnr è stato l'impegno dell'Ateneo, sin dal 2018, nell'elaborare ricerche e proposte legate all'invecchiamento attivo tramite il Gruppo di ricerca "Active Ageing". La nuova Urt vedrà come soggetti attivi i dipartimenti di Area medica, Scienze giuridiche, Scienze agroalimentari, ambientali e animali dell'Università di Udine e il dipartimento di Scienze bioagroalimentari (DiSBA) del Cnr.

Presenti all'inaugurazione del progetto il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), la presidente del Cnr, il rettore di Uniud, il direttore del dipartimento di Area medica e il direttore generale dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale. ARC/PAU/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerca: Regione, sinergia Uniud-Cnr esempio di unione dei saperi
TriestePrima è in caricamento