Ricerca/Salute: da domani a Ts focus europeo su invecchiamento attivo

Trieste, 8 apr - Da domani, martedì 9 aprile, a giovedì 11 si terrà a Trieste la nona e ultima visita di studio e annessa valutazione (study visit/peer evaluation) del progetto "Ithaca - InnovaTion in Health and Care for All", finanziato dal programma europeo Interreg Europe, nel quale la Regione Friuli Venezia Giulia è partner attraverso la direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione e Famiglia.

Saranno presenti circa 40 ospiti provenienti da otto Stati (Olanda, Germania, Danimarca, Slovenia, Spagna, Polonia e Francia, accanto all'Italia) per approfondire le buone pratiche promosse dagli attori del Friuli Venezia Giulia nei settori dell'invecchiamento attivo e della salute e cura intelligenti.

L'incontro, organizzato secondo un approccio di innovazione aperta, vedrà la presenza tra i relatori di attori provenienti dal sistema della formazione e della ricerca, dal mondo delle imprese, dal sistema socio-sanitario e dal terzo settore (cooperative sociali e associazioni) e rappresenterà un'opportunità di confronto internazionale e regionale per valutare gli interventi promossi in Friuli Venezia Giulia e nel lungo termine - il progetto terminerà nel 2021 - con la finalità di rendere più efficace il modo in cui le politiche regionali legate all'invecchiamento attivo e smart health vengono implementate.

L'obiettivo è il miglioramento della qualità della vita delle persone anziane favorendo la vita indipendente e la permanenza nella comunità di appartenenza anche attraverso l'utilizzo di prodotti e servizi innovativi che comprendono le Tic (Tecnologie dell'informazione della comunicazione), la medicina personalizzata, la teleassistenza e le soluzioni per la creazione di ambienti di vita assistiti.

Il progetto Ithaca costituisce uno strumento per consolidare la rete dei soggetti regionali che operano su questi temi, renderla ancora più attiva nel contesto delle reti europee per realizzare interventi sempre più condivisi, capaci di generare un reale impatto positivo sulla qualità della vita dei cittadini e sulla crescita economica del territorio grazie all'adozione su larga scala delle soluzioni innovative sviluppate.

L'evento fa parte del Programma di eventi ProEsof del biennio 2018-2019, funzionali a massimizzare il coinvolgimento degli attori regionali e l'impatto dell'evento Trieste Esof 2020 Capitale europea della Scienza. ARC/Com/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

  • Cultura: Gibelli, "Udine Design Week" stimola innovazione e ripresa

Torna su
TriestePrima è in caricamento