rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Rifiuti:Scoccimarro, attenzione su impatto salute impianto Spilimbergo

Concordato con assessore Riccardi iter avvio studio epidemiologico

Udine, 21 giu - "Ribadisco il massimo supporto alle Amministrazioni comunali e in generale a tutti gli Enti preposti affinché abbiamo gli elementi necessari alla valutazione degli impatti sulla salute. Condivido le perplessità della popolazione e del sindaco di Spilimbergo e massima sarà la mia attenzione in merito al progetto del nuovo impianto di termovalorizzazione dei rifiuti speciali dalla società EcoMistral, oggetto del procedimento di autorizzatorio unico regionale (Paur). E' stato concordato con l'assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi l'iter dell'avvio dello studio epidemiologico, tenuto conto dello scenario attuale e delle prospettive future in relazione alla documentazione presentata dall'azienda".

Lo ha riferito l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro oggi in Aula consiliare rispondendo a due interrogazioni a risposta immediata.

Scoccimarro ha indicato come sia previsto lo svolgimento della Valutazione d'impatto sanitario: una procedura finalizzata a tutelare la salute delle popolazioni esposte agli impatti che potrebbero derivare dal nuovo impianto.

"L'Azienda sanitaria del Friuli occidentale (AsFO) sta valutando la documentazione presentata da Ecomistral, comprensiva della Valutazione di impatto sanitario predisposta dall'istituto Mario Negri di Milano" ha indicato l'assessore regionale, informando come i passi successivi saranno rappresentati da una elaborazione dei dati sanitari di mortalità e morbosità presenti nei Comuni interessati dal termovalorizzatore: Arba, Pinzano al Tagliamento, San Giorgio della Richinvelda, Sequals, Spilimbergo, Vivaro.

"Il lavoro - ha precisato ancora Scoccimarro - sarà effettuato in stretta collaborazione con Arpa, incrociando i dati della qualità dell'aria a disposizione e di altre indagini effettuate su altre matrici, compreso l'ipotesi di nuovi campionamenti su matrici quali il suolo e nuove indagini sulle emissioni ambientali".

L'esponente della Giunta Fedriga ha poi dato conto della fase in cui si trova l'istanza di procedimento autorizzatorio unico regionale per il nuovo impianto di termovalorizzazione dei rifiuti speciali, presentata da EcoMistral, "attualmente nella fase di verifica della completezza documentale. Gli Enti interessati hanno esaminato i progetti e presentato le loro richieste di completamento. Nei prossimi giorni, le richieste saranno inoltrate alla società, che avrà 30 giorni per rispondere".

Scoccimarro ha anche evidenziato come non vi erano motivi per dichiarare l'istanza improcedibile essendo stata presentata con tutti i requisiti di legge richiesti.

Quanto alla coerenza del progetto con il programma regionale di gestione dei rifiuti (Prgr), l'esponente della Giunta del Friuli Venezia Giulia ha riferito essere argomento pertinente all'istruttoria.

"La sentenza della Corte costituzionale citata nel testo dell'interrogazione - ha spiegato ancora Scoccimarro - si riferisce alla legittimità costituzionale di una legge regionale della Basilicata ritenendo coerente con la legislazione statale interposta la disposizione che prevedeva l'improcedibilità delle istanze non conformi al Prgr. In Friuli Venezia Giulia vige la legge regionale n.34 del 2017 che non prevede disposizioni specifiche in tal senso; per questo motivo è rimessa alla fase dell'istruttoria tecnica la verifica della conformità della proposta progettuale alle previsioni degli strumenti di pianificazione". ARC/LP/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti:Scoccimarro, attenzione su impatto salute impianto Spilimbergo

TriestePrima è in caricamento