Martedì, 22 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Ripresa: Bini, 15 mln a sistema Confidi per sostegno accesso a credito

Tavagnacco, 29 mag - "Abbiamo lavorato alacremente per riuscire a liberare 15 milioni di euro che saranno iniettati nel sistema dei Confidi regionale con l'obiettivo di sostenere in questa fase di ripartenza l'accesso alla liquidità da parte delle imprese". Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, alla presentazione del nuovo Consiglio di amministrazione di Confidi Friuli. "I fondi - ha precisato Bini - saranno distribuiti sulla base di una proposta condivisa dai Confidi". L'assessore ha quindi evidenziato l'importanza che questo strumento creditizio riveste specialmente in questo periodo: "Fin dall'inizio della crisi - ha detto - abbiamo riposto grande attenzione al ruolo dei sistemi di garanzia esistenti in Regione che possano dare ossigeno alle nostre piccole e medie imprese". "È ora fondamentale - ha aggiunto - dal momento che le vaccinazioni stanno riducendo gli effetti della pandemia, sostenere chi è in grado di risolvere in tempi brevi il nodo della liquidità aziendale". Presenti i presidenti delle associazioni di categoria, Giovanni Da Pozzo per Confcommercio Udine, Anna Mareschi Danieli per Confindustria Udine, e Massimo Paniccia per Confapi Fvg, il presidente di Confidi Friuli Cristian Vida ha parlato dei Consorzi garanzia fidi definendoli un ente di grande supporto nel mondo del credito. È quindi stata rilevata la lungimiranza di un percorso che ha preso l'avvio nel 2009 e ha portato alla fusione dei Confidi Commercio e Industria della provincia di Udine e dei Confidi Friuli e Confidi Pordenone. Nei giorni scorsi, l'assemblea generale di Confidi Friuli ha approvato il bilancio al 31 dicembre dell'anno scorso, un anno complicatissimo a causa Covid nel corso del quale Confidi Friuli ha comunque deliberato finanziamenti per 78,5 milioni e garanzie per poco meno di 40 milioni, con affidamenti per 247,5 milioni (+4% rispetto al 2019). Confidi Friuli è intervenuto a supporto delle imprese associate con uno sforzo straordinario, assicurando iniziative a costo zero per i soci e senza richiedere alcuna commissione aggiuntiva per la maggior durata del rischio. "Le nuove risorse che la Regione ha stanziato - ha spiegato Bini nel concludere - saranno impiegate dai Confidi per rilasciare garanzie mutualistiche alle Pmi finalizzate all'acquisizione di finanziamenti e linee di credito, unitamente all'assistenza tecnica e finanziaria. Il fondamentale ruolo del sistema dei Confidi regionali ha infatti trovato ancora una volta conferma proprio in quest'ultimo anno durante il quale, nonostante la crisi economica, l'attività di sostegno dell'accesso al credito si è consolidata mediante il rilascio di garanzie per oltre 200 milioni di euro. Ora Confidi Friuli potrà rafforzare l'attività di supporto alle piccole e medie imprese, particolarmente atteso in questo momento nel quale i segnali di ripresa sono ormai evidenti". ARC/CM/pph


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripresa: Bini, 15 mln a sistema Confidi per sostegno accesso a credito

TriestePrima è in caricamento