rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Notizie dalla giunta

Ris. naturali: Zannier-Pizzimenti, ripartono attività Valle Canal Novo

Marano Lagunare, 19 nov - "È un giorno di festa per Marano Lagunare perché riparte con nuove prospettive di crescita, anche a vantaggio dell'intera area rivierasca, l'attività del Centro visite della Riserva naturale di Valle Canal Novo, la cui gestione è assegnata dal Comune alle associazioni che vantano esperienza nei settori scientifico, naturalistico, turistico. La Riserva, come le altre zone tutelate perché riconosciute di pregio ambientale, è stata individuata a livello regionale, mentre la sua gestione è affidata all'amministrazione comunale. L'affidamento, valido per tre anni e rinnovabile per altrettanti, consentirà ai gestori le necessarie programmazioni, così da condurre al meglio le attività. L'iniziativa di dare stabilità temporale alle attività di gestione delle Riserve naturali rientra nel medesimo percorso intrapreso dall'Amministrazione regionale che, con la recente modifica della Legge regionale 42 del 1996, ha inteso definire periodi di copertura finanziaria rispetto alle attività svolte dalle riserve naturali suddivisi su tre annualità successive, dando garanzie di stabilità agli stessi sostegni". Lo hanno evidenziato a Marano Lagunare gli assessori regionali alle Risorse agroalimentari e forestali con delega alle aree protette Stefano Zannier e alle Infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti, intervenendo al Centro visite della Riserva naturale Valle Canal Novo alla simbolica consegna delle chiavi da parte del Comune, rappresentato dal sindaco Mauro Popesso, ai nuovi gestori. Assieme ai primi cittadini dell'area rivierasca e ad altre autorità, Zannier e Pizzimenti hanno poi compiuto una visita al complesso di elevato interesse naturale, ambientale e paesaggistico. "Si poneva ormai da tempo la necessità di rinnovare i meccanismi di gestione delle aree naturali protette che stavano segnando il passo - ha evidenziato Zannier - e la pronta disponibilità a fruire delle opportunità messe a disposizione dalle variazioni che abbiamo apportato alla normativa di riferimento, manifestata dal Comune di Marano ma anche dai soggetti interessati, ha consentito di avviare questa prima forma di gestione affidata alle associazioni e ai sodalizi competenti sul territorio. Le riserve naturali sono infatti un volano di sviluppo per il territorio e per le comunità locali; inoltre, le attività vengono realizzate in modo sinergico, mettendo a fattor comune le capacità e le esperienze per valorizzare meglio un patrimonio straordinario". "Un'altra modifica importante che abbiamo potuto applicare attraverso l'aggiornamento della legge 42 del 1996 - ha concluso Zannier - riguarda l'inserimento di un rappresentante dei gestori delle aree protette nel comitato tecnico scientifico destinato a fornire supporto nella tutela, valorizzazione, fruizione dell'ambiente naturale". "Ambiente che deve poter rappresentare un'occasione di crescita e sviluppo per il territorio" ha proseguito l'assessore Pizzimenti, già sindaco di Marano Lagunare, ricordando l'iter per la formazione del testo originario della legge ma anche quello necessario per ottenere all'epoca la condivisione delle scelte di destinazione dell'area, che sarebbe divenuta riserva, anche da parte delle categorie che originariamente fruivano di questo bene naturale. "Una condivisione - ha precisato l'assessore - inizialmente considerata con diffidenza, poi apprezzata anche dai pescatori maranesi e dagli appassionati delle attività venatorie, che ora invece contribuiscono a far conoscere questa particolare attrattiva dell'area rivierasca. Una Riserva naturale che ottiene ogni anno l'attenzione e l'interesse di migliaia di visitatori, i quali saranno ora ancora più motivati dai servizi riattivati grazie alla nuova formula gestionale entrata a pieno titolo nel cuore dei maranesi". ARC/CM/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ris. naturali: Zannier-Pizzimenti, ripartono attività Valle Canal Novo

TriestePrima è in caricamento