Risorse ittiche: con 12 nuove guardie volontarie più supporto a Etpi

Trieste, 2 mag - Con il giuramento di dodici nuovi volontari - avvenuto martedì 30 aprile a Udine - sale a 130 il numero delle guardie che garantiscono il servizio di vigilanza ittica dell'Etpi (Ente tutela patrimonio ittico) in Friuli Venezia Giulia.

La cerimonia, dinanzi al sindaco di Udine, ha visto la presenza della Regione con l'assessore alle Risorse agroalimentari, forestali e ittiche.

Impegnate principalmente nella vigilanza sulla pesca sportiva e professionale, le guardie volontarie hanno la qualifica di agenti di polizia giudiziaria e di conseguenza hanno il potere di intervenire in caso di violazioni alla normativa per l'applicazione delle sanzioni previste.

Nel corso del 2018 hanno espletato in regione circa 1500 servizi di vigilanza per un totale di circa 7000 ore di attività.

Da parte della Regione, che ha porto ai nuovi volontari l'augurio di buon lavoro, è stata evidenziata l'importanza di rinforzare i ranghi di un settore che negli ultimi anni si era assottigliato e che fa riferimento a un ente - l'Etpi oggi, già Ente tutela pesca - dalla storia pluridecennale e dalla funzione imprescindibile. ARC/Com/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Attività produttive: Bini, artigianato esempio di resilienza e ripresa

Torna su
TriestePrima è in caricamento