Sagra dei Osei: evento riscuote ancora interesse nonostante Covid

Sacile (Pn), 6 set - Il Covid-19 non ha fermato l'organizzazione della Sagra dei Osei nonostante le restrizioni per il contenimento del virus. Grazie al lavoro della Pro Sacile che ha garantito tutte le misure di sicurezza sanitaria, anche quest'anno l'esposizione-concorso nazionale degli uccelli e lo storico concorso canoro pluricentenario non sono venuti meno e, considerato il periodo, la manifestazione mostra ancora dei numeri, se pur diversi rispetto alle precedenti edizioni, che attestano il grande interesse nei visitatori.

E' la sintesi del messaggio espresso dall'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali e ittiche e alla Montagna nella giornata conclusiva della 747esima edizione della Sagra dei Osei a Sacile, organizzata dall'associazione Pro Sacile.

Nel rimarcare il grande impegno della Pro loco che oggi conta su oltre 250 soci tesserati e oltre 50 volontari attivi, l'esponente della Giunta ha evidenziato anche il grande richiamo della Sagra per appassionati provenienti dalla regione ma anche dal vicino Veneto.

Per l'edizione 2020 si registrano oltre 1000 espositori di cui 300 dedicati allo storico concorso canoro con canarini, uccelli esotici, merli, tordi e fringuelli durante il quale la giuria di esperti assegnerà, proprio oggi, il titolo di Tordo nazionale.

Negli ultimi anni, come è stato ricordato, oltre all'attenzione verso il mondo ornitologico, la Pro Sacile ha dedicato particolari sensibilità verso la promozione delle eccellenze locali e la valorizzazione di Sacile. ARC/LP/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento