Salute: 6,9 mln per servizi sociali, coperto tutto fabbisogno 2020

Udine, 20 ago - Con il secondo riparto del Fondo per l'Autonomia possibile (Fap) la Regione garantirà piena copertura ai fabbisogni dei servizi sociali e verranno raggiunte così altre 925 persone che a giugno risultavano in lista d'attesa.

Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, con delega alla Salute, specificando che questa settimana è stato approvato il secondo riparto del 2020 per un importo di 6,9 milioni di euro.

Queste risorse, derivanti da fondi nazionali e regionali, vanno ad aggiungersi ai 35,8 milioni di euro regionali ripartiti su base parametrica fra gli Ambiti socio-assistenziali all'inizio dell'anno. A marzo, grazie ad una recente modifica del regolamento del Fap, era stato possibile erogare un ulteriore importo aggiuntivo di circa 6 milioni di euro di fondi statali. L'impegno complessivo di risorse per il 2020 destinato ai progetti di autonomia possibile viene pertanto elevato a 48,8 milioni, con un incremento di 4,6 milioni rispetto al 2019 e di 6,1 milioni rispetto al 2018.

Vengono così assegnate risorse sufficienti a garantire la continuità per tutto il 2020 del beneficio previsto a favore di circa 7mila persone già in carico ai servizi (erano circa 6mila nel 2019) e a riconoscere i benefici della misura del Fap anche ad ulteriori 925 persone che a fine giugno risultavano in lista d'attesa.

L'assegnazione finale delle risorse alle persone beneficiarie, tramite i servizi sociali dei Comuni, dovrebbe avvenire a partire dal mese di ottobre. ARC/SSA/gg



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Carburanti: Scoccimarro, super sconto prorogato fino al 28 febbraio

  • Giorno Memoria: Rosolen, collaborazione con Israele per eventi Fvg

  • Salute: Riccardi, inaugurata nuova risonanza magnetica di San Daniele

  • Montagna: Riccardi-Zannier, 74 rotoballe per animali in difficoltà

  • Economia: Bini, Distretti commercio e Consorzi strumenti sviluppo Fvg

  • Concessioni balneari: Callari, serve immediata risposta del Governo

Torna su
TriestePrima è in caricamento