rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Salute: 635 posti letto degenza per Cattinara e Maggiore

Le stanze saranno doppie o singole in base alle esigenze

Trieste, 25 mag - I posti letto di degenza del presidio ospedaliero Cattinara - Maggiore saranno in tutto 635. Nel dettaglio sono 221 le stanze di degenza doppie previste per l'ospedale di Cattinara (quindi con 442 posti disponibili), in base alla delibera di Giunta regionale 1965 del 23 dicembre scorso, e sono poi 53 le stanze di degenza singole con altrettanti posti, per un totale complessivo di 495 posti letto per la degenza.

Lo ha comunicato questa mattina il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute rispondendo a un'interrogazione a risposta immediata in sede di Consiglio regionale.

L'esponente dell'Esecutivo ha detto che per 24 delle 221 stanze doppie è previsto il loro possibile utilizzo anche come stanze triple, in modo da rispondere alle necessarie e ricercate esigenze di flessibilità. Gli standard attesi dalla delibera di Giunta regionale 1965 vengono raggiunti essendoci 58 letti al polo cardiologico e 82 letti all'ospedale Maggiore, distribuiti in stanze doppie e singole, per un totale di 140 letti. Il totale complessivo porta il numero di posti letto a 635 ed essendo lo standard atteso di 624 letti, va da sé che 11 stanze doppie possono essere utilizzate come stanze singole, nel caso si rendesse necessario.

I posti letto del presidio ospedaliero Cattinara - Maggiore si dividono in area medica (352 ordinari, 22 day hospital e 60 attivabili), area chirurgica (248 ordinari, 26 day hospital e 20 attivabili) e area riabilitativa (24 ordinari e 2 day hospital), per un totale di 624 posti letto, appunto, cui si aggiungono 50 day hospital e 80 posti letto attivabili. Per quanto riguarda sempre i posti letti attivabili, questi saranno individuati nell'ambito del cosiddetto "Cube hospital" in fase di progettazione. ARC/PT/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: 635 posti letto degenza per Cattinara e Maggiore

TriestePrima è in caricamento