Salute: Gemona diventerà punto riferimento cardiologia riabilitativa



Palmanova, 9 giu - "Proseguiamo il lavoro affinché il presidio ospedaliero di Gemona del Friuli diventi un importante punto di riferimento per la cardiologia riabilitativa, come previsto dalla legge regionale. La Regione vuole inserire all'interno di tale struttura la sede operativa distaccata del Gervasutta per la riabilitazione intensiva di natura post cardiochirurgica, cardiologica e neurologica. È una sfida importante per l'assetto complessivo del servizio sanitario oltre ad un impegno da mantenere per la comunità gemonese".

Lo ha confermato oggi il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, durante l'incontro odierno con i vertici dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale e il sindaco di Gemona del Friuli, Roberto Revelant.

Riccardi ha evidenziato che "l'obiettivo è fare in modo che la struttura, i cui percorsi faranno riferimento al Gervasutta e al dottor Lattuada, contempli una disponibilità di una trentina di posti letto, metà dei quali destinati alla cardiochirurgia e alla cardiologia e i restanti ad altri impieghi riabilitativi. Il presidio ha le caratteristiche per poter diventare un centro riabilitativo residenziale".

Nell'odierno confronto si è stabilito che "nei prossimi mesi verrà concluso lo studio per allestire la struttura. Per quanto riguarda i professionisti, verranno avviati i bandi di selezione che rappresentano il primo passo per la concretizzazione del progetto". ARC/MA/al



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento