Salute: ok a bando per i direttori del Servizio sanitario regionale

Previsto un risparmio di quasi mezzo milione di euro

Trieste, 29 apr - La Regione compie un ulteriore passo in avanti verso la stabilizzazione del Sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia: l'emanazione di un avviso pubblico per la formazione di una rosa di candidati idonei a ricoprire le posizioni apicali delle aziende e degli enti del settore, rappresenta infatti il primo atto della seconda fase della riforma.

Il documento, approvato dalla Giunta su indicazione del vicegovernatore con delega alla Salute, permetterà di identificare con ampio margine rispetto all'assegnazione degli incarichi i possibili direttori del Ssr, evitando che le posizioni rimangano temporaneamente vacanti.

Inoltre, la riorganizzazione del sistema, che dalle attuali 8 realtà (Azienda regionale di coordinamento per la salute; Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste; Azienda per l'assistenza sanitaria 2 Bassa Friulana-Isontina; Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine; Azienda per l'assistenza sanitaria 3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli; Azienda per l'assistenza sanitaria 5 Friuli Occidentale; Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico Burlo Garofolo di Trieste e Irrcs Centro di riferimento oncologico di Aviano) passerà per effetto della riorganizzazione territoriale a 5 (Azienda regionale di coordinamento per la salute; Azienda sanitaria Friuli Occidentale; Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale; Irrcs Burlo Garofolo di Trieste e Irccs Centro di riferimento oncologico di Aviano) consentirà un risparmio di circa mezzo milione di euro, dato che diminuirà anche il numero complessivo dei direttori generali.

La procedura prevede una selezione per identificare la rosa dei candidati, dalla quale poi la Giunta nominerà quindi i direttori generali delle singole strutture. A questa possono partecipare i professionisti iscritti all'elenco nazionale degli idonei alla nomina di direttore generale delle aziende e degli enti del Servizio sanitario nazionale (Ssn), pubblicato sul sito del Ministero della salute. I candidati, alla data di scadenza dell'avviso, non dovranno aver compiuto il sessantacinquesimo anno di età e non trovarsi in quiescenza. ARC/MA/ppd
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento