Salute: prevenzione e informazione su effetti dannosi del caldo estivo

Trieste, 23 giugno - Durante l'estate possono verificarsi ondate di calore, ovvero periodi prolungati caratterizzati da temperature elevate, al di sopra dei valori usuali, accompagnati da una elevata umidità. In queste situazioni vi può essere un aumento di malori, con conseguenti rischi per la salute. I più esposti sono gli anziani, i bambini, le persone con patologie cardiovascolari o respiratorie.

Anche per l'estate 2018, appena iniziata, l'Amministrazione regionale ha attivato un servizio di informazione, prevenzione e controllo, gestito da Televita spa. Sul piano dell'informazione, chiunque può telefonare al call center salute e sociale 0434 223522 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, il sabato dalle 9 alle 12 al costo di una telefonata urbana, opzione 5) per ottenere consigli utili su come affrontare al meglio il caldo.

La prevenzione e il controllo scattano su segnalazione dei previsori meteo dell'Osmer Arpa, i quali annunciano l'arrivo di picchi di calore, indicando anche le zone della regione che saranno maggiormente colpite. In questo caso gli operatori di Televita, attraverso regolari contatti telefonici, monitorano lo stato di salute di 1.200 persone più deboli o sole, e quindi potenzialmente più esposte, suggerite dai medici di famiglia e dai servizi sociali dei Comuni. Un elenco che è continuamente aggiornato, anche su richiesta dei singoli cittadini che, sempre al call center, possono indicare un parente o una persona fragile. ARC/PPD/com
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, ordinanza ultimo sforzo Fvg. Governo vaccini come GB

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Porto vecchio: Fedriga, accordo fondamentale per attrarre investimenti

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Covid: Riccardi, da 8/3 potenziati vaccini over80 in Asugi Asufc Asfo

Torna su
TriestePrima è in caricamento