rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Notizie dalla giunta

Salute: Regione-OOSS confronto su costi personale e pianificazione

Incontro con i sindacati oggi a Udine

Udine, 29 mar - La Regione Friuli Venezia Giulia ha sostenuto in sede di Conferenza Stato-Regioni una soluzione per superare il vincolo dell'1 per cento del taglio dei costi del personale del Servizio sanitario regionale (Ssr) e attende con fiducia l'approvazione dell'emendamento, che ha già ricevuto il via libera del Ministero dell'Economia e delle finanze: se l'iter della legge sarà quello auspicato, le Aziende, nell'ambito della loro autonomia, potranno contare sulle stesse risorse del 2018. Oltre a ciò è stata ribadita dall'Amministrazione regionale la volontà di coinvolgere i sindacati nel percorso di pianificazione, in un'ottica di responsabilità all'interno di un reale processo di condivisione delle scelte.

Questo quanto comunicato alle rappresentanze sindacali del comparto sanità, dei medici e dei dirigenti, dal vicegovernatore della Regione con delega alla Salute. Presenti i Commissari straordinari delle Aziende sanitarie e il nuovo direttore centrale Stefano Dorbolò, nell'incontro sono state approfondite le Linee di gestione 2019 e, in particolare, il tema della spesa del personale nel Ssr.

Dopo aver sottolineato che le proiezioni non configurano per i bilanci 2018 delle aziende sanitarie alcuna situazione di passivo, la Regione ha ricordato come la parte operativa e le scelte gestionali spettino ai manager delle stesse aziende, i quali, avendo la responsabilità del budget, sono chiamati al conseguimento degli obiettivi fissati dagli indirizzi dell'Amministrazione.

"Un incontro costruttivo, seppur con alcuni punti da chiarire" ha definito il tavolo odierno Luciano Bressan della Uil Flp, mentre per Rossana Giacaz della segreteria regionale della Cgil "siamo confortati dopo quanto ci è stato prospettato, ma in prudente attesa: l'emendamento per il superamento del vincolo dell'1 per cento ha l'ok di tutti e speriamo venga ratificato nel primo decreto utile". Concorde sull'esito positivo dell'incontro anche Nicola Cannarsa di Cisl Fp: "Molte sono state le aperture e i chiarimenti che sono stati dati su temi centrali: bene ha fatto la Regione a ribadire la sua volontà, che ci auguriamo sia tale anche a livello nazionale".

Che la riunione di oggi vada nella direzione di un maggiore dialogo con le Organizzazione sindacali lo ha affermato anche Valtiero Fregonese dell'Anaao Assomed, il quale ha anche rimarcato la profonda conoscenza delle tematiche in oggetto da parte degli operatori. "Per questo - ha ribadito - ci aspettiamo l'apertura di un confronto formale dedicato in particolare all'elaborazione della pianificazione del Sistema sanitario regionale".

Al termine dell'incontro è stato annunciato per le prossime settimane un tavolo specifico tra la direzione centrale e i sindacati sulle Risorse aggiuntive regionali (Rar) del 2019: oltre 16 milioni di euro che con gli oneri riflessi arrivano a 31 milioni. Una cifra che andrà anche ad integrazione del Fondo premialità. ARC/GG/EP



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Regione-OOSS confronto su costi personale e pianificazione

TriestePrima è in caricamento