rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Salute: Regione, su atti aziendali valutazioni tecniche, non politiche



Trieste, 27 apr - Chi parla di bocciature probabilmente non conosce il percorso ai quali sono sottoposti gli atti aziendali. Normalmente è buona norma informarsi prima di emettere pareri e giudizi totalmente privi di fondamento.

Ad esprimersi è il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia.

Su questo argomento l'esponente dell'esecutivo precisa che l'iter seguito dagli atti aziendali prevede che le aziende stesse propongano il documento sul quale poi l'Agenzia regionale di coordinamento sanitario (Arcs) e, di conseguenza, la Direzione centrale Salute, esprimono la propria posizione sulle ipotesi presentate. Ciò è quanto stabilisce la legge di riforma, a garanzia di un percorso appropriato e sostenibile in coerenza con le linee di gestione approvate dalla giunta regionale. Questo significa che sulle proposte delle aziende vengono compiute soltanto valutazioni tecniche ed organizzative, mentre invece - secondo il vicegovernatore - le opposizioni si concentrano solo ed esclusivamente su considerazioni di taglio politico con lo scopo di strumentalizzare gli atti.

Alle accuse espresse dalla minoranza, l'esponente della giunta risponde che la Regione altro non fa che applicare i passaggi previsti dalla legge di riforma. Per il vicegovernatore proprio chi ora punta l'indice in passato sarebbe stato protagonista di episodi in cui saltavano da un banco all'altro le schede sulle quali erano contenuti i numeri dei primari delle singole strutture.

Per l'assessore regionale quella stagione ormai è finita; la Regione non consentirà, a chi non ne ha i titoli, di inserirsi nel lavoro compiuto oggi dai professionisti senza quei condizionamenti del passato che, evidentemente, mancano adesso soltanto a chi li faceva. ARC/AL



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Regione, su atti aziendali valutazioni tecniche, non politiche

TriestePrima è in caricamento