rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, accordo Cro-Asfo risponde a crescenti bisogni salute

Nuove postazioni per chemioterapia e attrezzature per 3 milioni

Udine, 29 lug - "Proseguiamo nel lavoro: integrazione dei processi, valorizzazione degli investimenti e orizzontalità dell'organizzazione. Il sistema deve collaborare con sempre maggiore intensità per garantire aumenti nella casistica, assicurando così risposte più elevate ai crescenti bisogni di salute delle persone. Sono grato a tutti i professionisti che hanno raggiunto questo risultato che dà corpo, finalmente, a scelte definite molti anni fa. È uno dei grandi problemi del sistema pubblico: il risultato finale ci mette ancora troppo tempo ad arrivare rispetto al momento delle decisioni".

È il pensiero dell'assessore regionale alla Salute del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi a fronte della definizione di spazi e dotazioni tecnologiche della Medicina nucleare e dell'Oncologia medica del nuovo ospedale di Pordenone, che ha visto operare in maniera sinergica l'Azienda sanitaria Friuli Occidentale (Asfo) e il Centro di riferimento oncologico (Cro) di Aviano.

"Questi importanti aggiornamenti delle planimetrie hanno portato alla definizione di arredi e attrezzature all'avanguardia, garantendo così un ambiente funzionale per pazienti e personale - ha sottolineato Riccardi -. Oltre ai nuovi ambulatori, l'ospedale di Pordenone, includerà 18 postazioni per la chemioterapia e trattamenti oncologici innovativi. Importante, poi, la dotazione di nuove attrezzature per un importo complessivo di quasi 3 milioni di euro per la Medicina nucleare". ARC/PT/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, accordo Cro-Asfo risponde a crescenti bisogni salute

TriestePrima è in caricamento