Salute: Riccardi, Comunità Piergiorgio realtà da salvaguardare

Udine, 23 feb - "La Comunità Piergiorgio di Udine è una realtà irrinunciabile per le famiglie e la Regione farà tutto il possibile per salvaguardarne l'attività".

Lo ha affermato il vicegovernatore, con delega alla Salute, Ricardo Riccardi che stamattina ha fatto visita alla Comunità Piergiorgio Onlus di Udine, assieme al presidente dell'ente, Sandro Dal Molin.

La struttura, accreditata al Servizio sanitario regionale sia per l'attività socio-assistenziale che per l'attività sanitaria, rischia di perdere la facoltà di svolgere alcune prestazioni per complicazioni burocratiche e normative. La realtà ospita in residenza venti disabili e garantisce un servizio diurno per una trentina di portatori di handicap, oltre ad offrire servizi ambulatoriali e riabilitativi a persone con disabilità fisiche. "Un modello di integrazione socio-sanitaria - lo ha definito Riccardi - a cui dovremmo guardare per la riorganizzazione di servizi essenziali alla disabilità".

"È interesse dei cittadini e quindi della Regione salvaguardare questa realtà, come altre realtà simili che hanno caratteristiche del tutto peculiari", ha affermato Riccardi, ribadendo ancora una volta che "per garantire nel tempo a tutti prestazioni socio sanitarie è dovere attingere a modelli come questo per attuare una rivoluzione culturale che renda sostenibile la spesa sanitaria e riconosca la grande ricchezza rappresentata dal mondo del privato-sociale".

"Questa è una struttura con una storia esemplare che non ha bisogno di presentazioni - ha detto Riccardi -; il servizio che offre è innovativo, pone al centro la persona e la sua famiglia, mettendo in pratica un modello unico, anche con sperimentazioni coraggiose che negli anni hanno dimostrato la loro piena efficacia".

"Abbiamo un arcipelago straordinario di realtà che reggono il sistema dell'integrazione socio-sanitaria, tema su cui il Friuli Venezia Giulia ha sempre svolto un ruolo di leadership a livello nazionale che non possiamo permetterci di scalfire". Fondata nel 1971 da don Onelio Ciani a partire da un piccolo gruppo di disabili e volontari, la Comunità Piergiorgio Onlus è un'organizzazione che riunisce disabili fisici con l'intento di condurli all'autogestione e di favorire lo sviluppo integrale della persona attraverso il recupero del maggior grado di autonomia possibile.

Oltre al centro di Udine, la Onlus gestisce anche una struttura a Caneva di Tolmezzo dove accoglie 20 disabili in residenza e una decina di persone in centro diurno. La struttura di Udine è diventata anche un punto di riferimento per la formazione professionale di portatori di handicap e per l'integrazione di disabili anziani ed è centro di riferimento regionale per la promozione e facilitazione della comunicazione nelle disabilità motorie gravi. ARC/SSA/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, da Cividale parte modello massivo per vaccinazioni

  • Carburanti: Scoccimarro, Covid ha stravolto consumi, legge da rivedere

  • Covid: Bini, ristori anche a chi realizza corsi sportivi e ricreativi

  • Sport: Gibelli a Fipav, essenziali per benessere ragazzi e famiglie

  • Attività produttive: Bini, nuovo servizio completa attrattività area

Torna su
TriestePrima è in caricamento