Notizie dalla giunta

Salute:Riccardi, da assestamento 10mln per abbattimento liste d'attesa

Trieste, 6 lug - "Mettiamo a disposizione 10 milioni di euro con i quali far fronte al problema legato ai tempi d'attesa in sanità. Si tratta di misure che richiameranno una conseguente delibera della Giunta la quale, a sua volta, definirà i contenuti dei piani, affidati alle Aziende sanitarie: su proposta delle stesse Aziende, in ordine alle criticità che presenteranno e nelle forme che rideranno più opportune, prenoteremo le risorse. Per obiettivi legati al 2023 utilizzeremo due strumenti principali: il riconoscimento di prestazioni aggiuntive da parte del personale dipendente della sanità pubblica, con ricorsi a maggiori monte ore e l'utilizzo delle forme di privato accreditato già nei rapporti contrattuali con le Aziende sanitarie, anche la possibilità di contratti a tempo determinato". Lo ha specificato questa mattina, in sede di III Commissione in Consiglio regionale, l'assessore alla Salute, politiche sociali e disabilità del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi. "Per la spesa corrente, al Programma 12 - Interventi di disabilità, allochiamo oltre 429.500 euro a copertura 2023 - ha dettagliato Riccardi -. Introduciamo 200mila euro come risorse per borse lavoro; 129.549 euro vanno a integrazione per aumentare gli interventi per progetti personalizzati per persone con disabilità. Sempre di spesa corrente, e per interventi per soggetti a rischio di esclusione sociale, introduciamo, a copertura dell'esercizio 2023, 25mila euro per co-finanziamenti di progetti di care leavers". "Ancora per la parte corrente al Programma 7 - Programmazione del governo delle reti socio-sanitari e sociali, complessivamente destiniamo oltre 1,4 milioni; 1,5 milioni vanno, stornati, per economie maturate a chiusura delle istruttorie per rimborso per polizze amministrative di sostegno, sistemi informativi dei servizi sociali e forme di sostegno, eco indennità e corsi di formazione assistenziale. Questa cifra quindi va direttamente ai Comuni" ha aggiunto poi l'esponente della Giunta. "Per la parte capitale, 2 milioni di euro saranno destinati alla sperimentazione della domotica per l'attività domiciliare, e un milione al bando Eisa - è entrato nel dettaglio ancora, Riccardi -. Sulla Missione 13, per la parte corrente, introduciamo una posta complessiva di oltre 50,5 milioni; implementiamo il fondo del Servizio sanitario regionale ad attività di spesa corrente coi livelli essenziali di assistenza di oltre 40,6 milioni. Dieci milioni vanno, poi, ad azioni organizzative sull'abbattimento dei tempi di attesa, come già detto". "Il capitolo degli investimenti del Programma 5 vede l'implementazione oltre 65 milioni di euro destinati a investimenti in sanità con interventi che saranno programmati delle Aziende destinati a opere manutentive prevalentemente su strutture edilizie e rinnovo tecnologico delle attrezzature in capo alle stesse Aziende sanitarie". "Al Programma 7, per quanto riguarda ulteriori spese, la somma complessiva è di quasi 4,7 milioni: di questi 73mila euro per ricoveri umanitari (140mila euro anche nelle coperture degli anni 24 e 25). Destiniamo, inoltre, 3 milioni e 843mila euro ai capitoli del sistema informativo di parte corrente per attività di Insiel, con una dotazione importante relativa alla Telemedicina e soprattutto all'implementazione del fascicolo sanitario elettronico. La somma viene implementata, in parte capitale, di 976mila euro, per le attività in Insiel a beneficio del sistema informativo regionale" ha concluso Riccardi. ARC/PT/al

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute:Riccardi, da assestamento 10mln per abbattimento liste d'attesa
TriestePrima è in caricamento