Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, espandere progetto benessere aziendale da Pn a Fvg

"La prevenzione è tra le nostre priorità"

Pordenone, 15 gen - "La prevenzione dev'essere in testa alle nostre priorità e l'esperienza maturata a Pordenone va estesa in tutto il resto della regione. Infatti questo modello - oltre che avere effetti positivi sulla salute dei lavoratori - esalta la sostenibilità del sistema sanitario pubblico".

Lo ha dichiarato il vicegovernatore della Regione Riccardo Riccardi partecipando oggi a Pordenone alla cerimonia di premiazione delle aziende che hanno aderito al progetto "Healthy workplaces: a model for action". L'iniziativa prende le mosse da un modello generale di intervento definito dall'Organizzazione mondiale della sanità secondo il quale un'azienda che promuove salute si impegna a costruire, attraverso un processo partecipato, un contesto che favorisce l'adozione di comportamenti e scelte positive per il benessere, nel proprio interesse e in quello dei lavoratori e della collettività.

L'avvio del progetto ha visto nel 2018 l'Aas n. 5 e l'Unione industriali Pordenone elaborare assieme un progetto di valenza regionale, condiviso ed approvato dalla Direzione centrale salute. Al termine di un processo articolato, l'iniziativa prevede che le aziende aderenti ai protocolli dovranno autocertificare le buone pratiche attive; se rispetteranno i requisiti del programma Whp (Workplace Health Promotion) verranno premiate e verrà loro rilasciato l'attestato di "Luogo di lavoro che promuove salute".

Nella giornata odierna a ricevere il riconoscimento sono stati lo stabilimento di Porcia di Electrolux Italia, il Gruppo Luci di Povoletto, lo stabilimento di Campoformido della Parmalat, il Policlinico San Giorgio di Pordenone, la Savio macchine tessili di Pordenone e lo stabilimento di Trieste della Wartsila.

Alla presenza del direttore generale dell'Asfo (Azienda sanitaria Friuli Occidentale) Joseph Polimeni e del presidente di Unindustria Michelangelo Agrusti, il vicegovernatore ha dapprima ricordato l'importante collaborazione interistituzionale creatasi tra Regione, Azienda sanitaria e Unione industriali di Pordenone. "Senza le alleanze strette con il sistema delle imprese - ha detto Riccardi - sarebbe stato impossibile ottenere questi importanti risultati. Gli enti pubblici devono accompagnare il comparto il produttivo, consentendo a quest'ultimo di svolgere al meglio il proprio lavoro, facendo sì che ciò abbia ripercussioni positive sulla principale risorsa delle aziende, ovvero i propri dipendenti. I premi di quest'oggi affermano proprio questo principio: da un lato si esaltano corretti stili di vita e, dall'altro, viene migliorata la sostenibilità del sistema sanitario pubblico, attraverso l'attività di prevenzione esercitata nelle aziende del territorio".

Infine Riccardi ha auspicato che il modello organizzativo sperimentato con successo a Pordenone si diffonda nell'intero Friuli Venezia Giulia. "Uno dei prossimi obiettivi - ha detto il vicegovernatore - deve essere quello di estendere questa positiva esperienza adottata da alcune imprese del Friuli occidentale anche alle altre aziende della Regione. Quello raggiunto nel Pordenonese è un risultato innanzitutto culturale, che deve trovare spazi oltre i confini geografici locali, attraverso un'alleanza con le altre associazioni produttive presenti nel nostro territorio regionale". ARC/AL/pph



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, espandere progetto benessere aziendale da Pn a Fvg

TriestePrima è in caricamento