Salute: Riccardi, il Pronto soccorso di Latisana ha un nuovo primario



Trieste, 11 mar - Il Pronto soccorso dell'ospedale di Latisana ha un nuovo primario: è il dottor Roberto Copetti, oggi direttore di struttura complessa del Pronto soccorso e Medicina d'urgenza a Trieste. La nomina è stata formalizzata con un decreto pubblicato oggi dall'Azienda n. 2. "Ci sono - ha dichiarato il vicepresidente della Regione e assessore alla salute Riccardo Riccardi - due cose importanti che questa nomina comporta. In primo luogo assicura il presidio di una struttura che con l'arrivo della stagione estiva ha bisogno di un governo di alta professionalità". Il Pronto soccorso di Latisana infatti coordina anche quello di Lignano e insieme rispondono alle necessità di un numero elevato di emergenze moltiplicato dalla presenza turistica. Il secondo tema al quale Riccardi fa riferimento è il Pronto soccorso di Trieste: "sono già state avviate le pratiche per il bando che individuerà il sostituto di Copetti. E questo sarà un ulteriore punto di attenzione verso la realtà giuliana: dopo la nomina di un professionista che, oltre a sostenere le attività emergenziali ha il compito di redigere il progetto del nuovo pronto soccorso, porteremo a Trieste una nuova risorsa di alto profilo".

Per quanto riguarda Latisana il dottor Roberto Copetti, laureatosi a Padova e poi specializzato in Cardiologia a Trieste, è un medico dal curriculum importante, che conosce in modo approfondito la realtà regionale avendo lavorato in più strutture di Pronto soccorso e medicina d'urgenza. ARC/PPD/com



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

  • Covid: Riccardi/Roberti, bene adesione vaccinazioni forze dell'ordine

  • Turismo: Bini, Fvg propone a ministro Fondo di rotazione nazionale

  • Finanze: Zilli, Regione plaude a risultati Ucit Srl sull'intero Fvg

  • Cultura: Gibelli, con Legno Vivo nuovi percorsi formazione artigiani

Torna su
TriestePrima è in caricamento