Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, nuovo iter accreditamento Asugi è sfida ambiziosa

Trieste, 5 lug - "Il nuovo programma internazionale di accreditamento d'eccellenza sanitaria per l'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina è particolarmente importante e ambizioso perché fa tesoro delle analoghe esperienze realizzate in precedenza ma viene esteso all'attuale dimensione di questa realtà, abbracciando anche l'area isontina".

Lo ha affermato questa mattina il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, nel corso della presentazione all'Ospedale di Cattinara di Trieste del programma di accreditamento di Accreditation Canada e Health Standards Organization (Hso).

"Un altro risvolto rilevante di questa operazione - ha spiegato Riccardi - è data dal fatto che questo processo guarda anche all'aspetto territoriale e consente ad una Azienda di lavorare sempre meglio".

"Attraverso strumenti di questo spessore - ha aggiunto il vicegovernatore - possiamo dare risposte sempre più efficaci alle persone e diventare maggiormente attrattivi nei confronti di quei professionisti che spiccano per loro eccellenza e che possono guardare all'Asugi con il giusto interesse".

L'accreditamento all'eccellenza è un percorso volontario nel quale un ente esterno e totalmente indipendente valuta un'organizzazione sanitaria per determinare se corrisponda a un insieme di standard - 35 per l'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina - finalizzati a mantenere e migliorare la qualità dell'assistenza fornita. Questo iter, intrapreso in totale autonomia da Asugi, si concluderà nel 2023.

"Guardiamo con grande interesse a questa nuova esperienza - ha sottolineato Riccardi -. Come ci ha insegnato il Covid-19, dobbiamo essere in grado di rimodellare il nostro sistema sanitario sulla base delle criticità da affrontare".

"Senza questa dinamicità e senza la volontà di superare alcuni compartimenti stagni che ancora resistono, non saremo mai capaci di dare risposte concrete e rapide alle reali esigenze dei cittadini. È una sfida - ha affermato il vicegovernatore - che dobbiamo affrontare per non rischiare di essere superati dalla storia".

Il programma che Asugi sta per intraprendere, oltre a guidare l'Azienda verso l'accreditamento d'eccellenza, porterà anche una serie di benefici perché metterà a disposizione un modello di gestione delle organizzazioni sanitarie complesse e aumenterà la capacità migliorare la qualità dei servizi.

Sarà inoltre un potente strumento per la gestione dei cambiamenti organizzativi, permetterà un'efficace autovalutazione e coinvolgerà il personale favorendone la partecipazione a tutti i processi di miglioramento.

Favorirà infine il processo di integrazione tra ospedale e territorio e rappresenterà un processo di crescita culturale per l'intera organizzazione - incluso il personale, i pazienti e la comunità - e accrescerà la credibilità e la responsabilità dell'organizzazione, ponendo l'accento sulla qualità delle prestazioni erogate e sulla sicurezza del paziente e migliorando la comunicazione e la collaborazione interna a tutti i livelli.

Nel corso del suo intervento Riccardi ha voluto ringraziare tutto il personale per la lotta a una pandemia che non è affatto conclusa. "In questa occasione, è corretto esprimere la nostra più profonda gratitudine a tutti i professionisti dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina per il lavoro, lo sforzo, la passione e l'impegno profuso per fronteggiare una situazione inedita, complessa e delicata come quella determinata dalla diffusione del coronavirus".

"Allo stesso tempo - ha concluso il vicegovernatore - vogliamo ringraziare l'Università e il suo Rettore per essere stati al nostro fianco fin dall'inizio anche quando abbiamo dovuto prendere decisioni molto difficili". ARC/RT/al



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, nuovo iter accreditamento Asugi è sfida ambiziosa

TriestePrima è in caricamento