Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, orti sociali favoriscono integrazione e qualità vita

Gorizia, 8 giu - "Un'iniziativa importante, che nasce per far star bene le persone. Un progetto che trae origine dalle norme legate al Terzo settore e dallo straordinario patrimonio che costituiscono le realtà del volontariato, di cui questa Regione vanta numeri senza pari e dei quali siamo molto orgogliosi. Questo sistema è stato in grado di abbattere molti muri, e altri ancora ne abbatteremo insieme". Lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Salute, disabilità e politiche sociali del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, che questa mattina è intervenuto a Gorizia, nell'ex fondo Suore Orsoline di via Sant'Angela Merici, all'inaugurazione del progetto co-finanziato dalla Regione "Alti e altri orti sociali", che ha visto la collaborazione tra diverse realtà tra cui Ater Gorizia, Comune di Gorizia, Fondazione Carigo, Anffas Udine, Fish, Grass, Apici, Uildm, Aatc, Ge.Co e Diritto di parola. "Il progetto, che nasce come agricoltura urbana, ha molteplici pregi e ha la grande forza della sinergia: la vitalità che si sprigiona quando istituzioni, enti, associazioni, privati e cittadini si uniscono per raggiungere insieme un obiettivo comune, a favore delle persone fragili, ma non solo" ha osservato Riccardi. "Ringrazio Ater, che ricopre per sua natura una funzione sociale, per aver concesso in comodato i terreni del fondo, a loro volta affidati a persone che qui possono non solo coltivare e far crescere il loro orto o il loro giardino, ma possono soprattutto incontrarsi, parlare, dialogare, integrarsi. Stare bene. Iniziative come queste liberano risorse, energie, e fanno vivere meglio tutta la comunità" ha aggiunto Riccardi che si è unito alla messa a dimora delle prime piatine negli orti "alti", creati per essere raggiunti anche da persone con disabilità. "Il progetto si lega in maniera significativa anche ai percorsi dell'invecchiamento attivo - ha aggiunto Riccardi -. Favorire una buona qualità della vita delle persone è un compito molto importante: continueremo per questo con determinazione lungo il percorso sul quale ci siamo incamminati. In questi anni daremo corpo a provvedimenti normativi importanti che abbiamo costruito insieme alle realtà del Terzo settore: riusciremo a farlo restando sempre uniti". ARC/PT/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, orti sociali favoriscono integrazione e qualità vita
TriestePrima è in caricamento