Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, progetto Cro-Mda mette persona al centro della cura

Pordenone, 11 sett - "Questa importante iniziativa ci porta a riflettere su diversi aspetti di non poco conto, tra cui il concetto che la cura non è sovrapponibile allo stesso modo per tutte le persone: non soltanto sotto il profilo clinico, ma anche relativamente alla dimensione che viene prima e dopo la cura. Questo, in ultima analisi, significa 'mettere al centro la persona' e, con lei, la sua famiglia. Non c'è un teorema applicabile per tutti". Lo ha sottolineato questa mattina, a Pordenone, l'assessore alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, intervenuto alla presentazione del progetto di collaborazione fra il Centro di riferimento oncologico (Cro) di Aviano e Md Anderson (Mda) cancer center di Houston, instaurata nel 2022 grazie al supporto di Fondazione Friuli, che vede l'organizzazione del primo simposio internazionale sull'oncologia personalizzata, in programma dal 18 al 20 settembre tra Aviano e Pordenone. Presenti, tra gli altri, Silvia Franceschi, direttore scientifico del Cro, Francesca Tosolini, direttore generale del Cro, Michelangelo Agrusti, presidente di Confindustria Alto Adriatico, e Bruno Malattia, vicepresidente di Fondazione Friuli. "Siamo arrivati alla conquista e alla convinzione, non scontata, che i processi di cura devono essere personalizzati e che non si possono fare solo all'interno di una struttura ospedaliera. È un importante traguardo, che riguarda anche un altro concetto, plasticamente rappresentato dalla collaborazione fattiva nel progetto, di Confindustria Alto Adriatico e Fondazione Friuli" ha sottolineato Riccardi. "Nella ricerca in salute non ci si può fermare: dobbiamo continuare a insistere, mettendo a disposizione le risorse necessarie per ottenere nuove conquiste; nella nostra società viviamo meglio e più a lungo e in maniera diversa rispetto al passato, ed è proprio grazie alla ricerca costante" ha aggiunto l'esponente dell'Esecutivo. Nel ringraziare i professionisti del Cro per il loro talento e per l'impegno che mettono a disposizione delle persone, l'assessore Riccardi ha sottolineato come sia necessario assumere decisioni oggi, nei modelli organizzativi in salute: "scelte non facili, che non daranno risultati a breve, nell'immediato, ma nel medio e lungo periodo. I bilanci degli investimenti non si possono fare nell'arco di qualche mese - ha concluso Riccardi - ed è responsabilità di chi governa agire adesso, senza più rimandare, per rispondere alle legittime domande di salute del cittadino, specialmente di quello più fragile". ARC/PT/al

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, progetto Cro-Mda mette persona al centro della cura
TriestePrima è in caricamento