rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, Progettoautismo esempio di sussidiarietà

Feletto Umberto, 16 ott - "Nessuna organizzazione istituzionalizzata sarebbe in grado di dare una risposta alle difficoltà di così grande valore che racchiude passione, impegno, determinazione, come hanno fatto in questi 15 anni tante madri e tanti padri del Progettoautismo Fvg. Le istituzioni su questo devono imparare molto. E' una lezione per tutti e auspico che anche altre associazioni possano trovare ispirazione in questa esperienza". Lo ha detto il vicegovernatore con delega alla Salute del Fvg, Riccardo Riccardi, intervenendo a Feletto Umberto, nella sede di Progettoautismo Fvg, per festeggiare i 15 anni di attività della fondazione Home Special Home e inaugurare i nuovi gruppi appartamento Spazio Blu, la nuovissima palestra esterna e il maestoso murale di 320 mq Incantesemâs che decora interamente la parete Sud dello stabile, un'opera di creatività urbana partecipata e collettiva, frutto del lavoro di un collettivo di artisti. "Il principio della sussidiarietà trova rappresentazione plastica nel Progettoautismo - ha commentato Riccardi -; grazie all'associazione che ha dato spunti straordinari al sistema istituzionale, si sono potute trovare delle soluzioni importanti ma dobbiamo proseguire nello spostamento del baricentro dall'ospedale al territorio, perché le risposte si possono trovare fuori dalle Aziende sanitarie che sono invece strumenti al servizio di queste esperienze". Un passaggio dell'intervento ha riguardato l'attualità. Il vicegovernatore, riferendosi ai cortei con i manifestanti che hanno inneggiato alla libertà, pur sottolineando la legittimità di ognuno a manifestare le proprie idee, ha però chiarito la propria posizione in merito: "la libertà è vita, non sono i morti che abbiamo contato, i lockdown che abbiamo dovuto vivere. Il vaccino oggi non è una risposta solo sanitaria ma un atto di responsabilità sociale, un atto di rispetto per sé e per gli altri. Dobbiamo difendere le persone che non possono vaccinarsi per motivi di salute e convincere quelle che invece possono farlo". Presenti all'incontro, fra gli altri, la presidente della Fondazione Progettoautismo Fvg, Elena Bulfone, che ha ricordato la nascita del progetto 15 anni fa grazie ad un piccolo gruppo di persone che oggi conta 80 volontari, 90 ragazzi assistiti e 40 operatori. "E' nato tutto da un sogno - ha detto - e oggi quel sogno è realtà per tante famiglie". Come è stato illustrato, il termine dei lavori per il terzo blocco di gruppi appartamento Spazio Blu, che va a completare il progetto "weekend indipendenza" attivo per giovani adulti con autismo presso il centro Home Special Home, è stato reso possibile anche grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia. Si tratta di tre ampie camere, con relativo servizio igienico individuale, una camera con bagno per due operatori e una zona giorno che ospiterà il soggiorno, la cucina e un ripostiglio-dispensa: tutti i locali sono pensati per rispondere alle esigenze specifiche di persone con autismo, con particolare attenzione alla sicurezza, alla personalizzazione di ogni stanza e alla creazione di un ambiente atto a sviluppare l'individualità di ogni utente. Nella palestra esterna del centro diurno, le ragazze e i ragazzi che partecipano ai percorsi attivi presso la fondazione potranno godere di aria fresca e sole in un'area protetta e sicura. Il progetto "Decathlon e Assiudine for Autism" si prefigge di dare una risposta concreta a preadolescenti ed adolescenti con autismo grazie alla realizzazione di aree a loro dedicate attrezzate per attività motorie di gruppo. La Onlus ha infine ultimato i lavori riguardati un campetto esterno che permette agli utenti di praticare sport anche all'aria aperta in un luogo realizzato per le loro esigenze. ARC/LP/gg


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, Progettoautismo esempio di sussidiarietà

TriestePrima è in caricamento