Martedì, 15 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Salute: Riccardi, riforma favorisce specializzazione ed eccellenza

Illustrato ddl a sindaci area giuliano-isontina

Monfalcone (Go), 25 ott - "Con la riforma del sistema sanitario si concretizzano la presa in carico del paziente, fino ad ora è rimasta solo un titolo, e la specializzazione delle strutture ospedaliere in base alle reali esigenze dei pazienti. Si tratta di passaggi fondamentali per garantire la tenuta e il miglioramento del nostro sistema sanitario, soprattutto in considerazione del fatto che a livello nazionale la nostra regione si posiziona al 18. posto per natalità e al secondo per età e che oggi i malati cronici sono 500mila".

È questo il concetto espresso dal vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla salute, Riccardo Riccardi, durante l'incontro con i sindaci e i rappresentanti dei Comuni dell'area giuliano-isontina in merito al disegno di legge di riforma della sanità che, dopo aver incassato l'approvazione preliminare della Giunta, entro l'anno verrà sottoposto al Consiglio regionale.

Riccardi ha confermato che "non ci saranno tagli agli ospedali, ma sarà avviato un processo di specializzazione che consentirà di valorizzare le professionalità. La ridefinizione delle aziende sanitarie consente infatti di mettere in rete ospedali con vocazioni precise attraverso un sistema che attribuisce il ruolo di hub e spoke alle funzioni svolte dai reparti all'interno delle tre aziende, senza l'irrigidimento dovuto all'assegnazione di tali ruoli in base alla classificazione degli ospedali. Si tratta di un modello più flessibile che premia le competenze e, articolandosi con le reti di patologia e i servizi territoriali, consentirà di dare ai pazienti risposte tarate sul loro stato di salute".

Il vicegovernatore ha quindi spiegato che "in tema di sanità le istituzioni devono fornire risposte ai bisogni dei cittadini, ma il grado di soddisfazione degli utenti deve essere certificato, di modo da invogliare le strutture a specializzarsi e a fornire prestazioni d'eccellenza".

Il disegno di legge, in particolare per quanto riguarda la specializzazione e la ricerca della qualità, è stato accolto positivamente dai sindaci presenti, tra i quali Roberto Dipiazza (Trieste), Rodolfo Ziberna (Gorizia) e Anna Maria Cisint (Monfalcone), che hanno espresso il proprio apprezzamento. ARC/MA/fc



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Riccardi, riforma favorisce specializzazione ed eccellenza

TriestePrima è in caricamento