Salute: Riccardi, risanamento solo grazie a collaborazione e confronto

Trieste, 1 feb - "Il sistema Fvg della salute è sempre meno attrattivo in termini assoluti rispetto al contesto nazionale, un'emorraggia progressiva e una tendenza al ribasso che vanno invertite quanto prima e drasticamente. Per riuscirci, serve la collaborazione di tutte le forze coinvolte, attraverso un confronto franco e responsabile fondato su elementi concreti".

Lo ha affermato oggi a Trieste il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, intervenendo in chiusura del convegno "Responsabilità professionale del primario e riordino del sistema sanitario regionale" svoltosi nel salone di rappresentanza del Palazzo Regione.

Due, secondo Riccardi, i grandi temi sui quali intervenire: l'assenza di formazione che, soprattutto negli ultimi anni, ha prodotto importanti vuoti e, di pari gravità, il pesante ritardo sugli investimenti, con particolare riferimento ai sistemi informatici che, ancora adesso, a causa della loro inadeguatezza costringono a correre i pazienti e non le informazioni che li riguardano.

Dal vicegovernatore anche una sottolineatura sulla spesa sanitaria che, nei precedenti quattro anni, in Fvg è salita del 10 per cento a fronte di investimenti reali che, rispetto a dieci anni fa, sono ridotti a un quarto.

Da qui, ha spiegato, la scelta dell'Azienda Zero a cui affidare controllo e verifica dei flussi di sistema. ARC/FC



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Covid: Fedriga, ordinanza ultimo sforzo Fvg. Governo vaccini come GB

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento