SALUTE: SERRACCHIANI, ESIGENZE GRADO DA ESAMINARE CON ATTENZIONE

Trieste, 15 set - La presidente della Regione, Debora Serracchiani, ha effettuato una breve visita a Grado (Gorizia) nel corso della quale ha avuto un incontro con il Commissario straordinario Claudio Kovatsch. Durante il colloquio, tra gli altri temi, il Commissario ha esposto alla presidente la situazione dei servizi sanitari gradesi, e in particolare le preoccupazioni manifestatesi in vista dell'organizzazione tratteggiata dalla proposta del nuovo Piano dell'emergenza, incluso il mantenimento dell'ambulanza attualmente in servizio. Ricordando che il piano dell'emergenza-urgenza nasce per definire sull'intero territorio regionale un modello di sistema che rispetti i criteri di equità, efficienza ed efficacia, e garantisca elevati standard di qualità, Serracchiani ha confermato a Kovatsch che "sarà fondamentale l'esame del Piano da parte della Terza Commissione consiliare. Questo passaggio non è una semplice formalità ma un'occasione di leale confronto in una sede istituzionale, dove saranno esaminate in dettaglio e con estrema attenzione anche le proposte di modifica riguardanti Grado". Un concetto già recentemente evidenziato dall'assessore alla Salute nel corso dei lavori del Consiglio regionale. "Grado sarà anche sede di un Centro di Assistenza Primaria che - ha precisato Serracchiani - costituisce un importante presidio della salute, in linea con quanto previsto dalla riforma sanitaria". La presidente durante la sua visita a Grado ha anche incontrato i vertici di Grado Impianti Turistici SpA e ha personalmente preso visione del fenomeno del cosiddetto "banco della Mula di Muggia". ARC/Com/PPD


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Protezione civile: Zilli a trentesimo fondazione gruppo di Mortegliano

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

Torna su
TriestePrima è in caricamento