Venerdì, 15 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Salute: Telesca a 30° Andos, presto operativa unità senologica Asuiud

Udine, 10 giugno - In Friuli Venezia Giulia l'adesione ai programmi di screening oncologici, tra cui quello mammografico, è circa 10 punti percentuali sopra la media nazionale.

Nel 2016, infatti, le donne che hanno aderito all'invito allo screening in regione sono state il 66,35%; l'anno precedente la percentuale di adesione in Italia era stata del 55%.

I dati sono stati resi noti dall'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca nel corso del convegno a palazzo Belgrado con cui l'Andos Udine, il comitato friulano dell'Associazione nazionale donne operate al seno, ha aperto la due giorni organizzata per festeggiare i 30 anni di attività.

"I dati sono buoni, soprattutto considerando che noi contiamo solo i risultati dello screening organizzato, mentre altre regioni includono anche i numeri derivanti da mammografie realizzate fuori screening", ha commentato Telesca, che è intervenuta assieme a Mauro Delendi, direttore dell'Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine (Asuiud).

"Ovviamente - ha aggiunto Telesca - si può fare ancora di più, anche attraverso la collaborazione con associazioni come Andos, a cui siamo riconoscenti per tutto l'impegno profuso sul territorio per aumentare la consapevolezza delle donne ai temi della prevenzione e della diagnosi precoce".

Nel 2016 all'Asuiud, il secondo centro di riferimento regionale dopo il Cro di Aviano, sono stati 453 gli interventi chirurgici al seno per neoplasie.

All'Andos si rivolgono un centinaio di donne - età media di 50 anni, ma non mancano casi di persone molto giovani- all'anno: a loro l'associazione fornisce supporto psicologico, consigli nutrizionali, consulenza chirurgica e legale, ma anche la donazione di parrucche e aiuto economico per il tatuaggio dell'areola mammaria.

Nel convegno di oggi - il trentesimo, che continuerà anche domani con una festa in piazza San Giacomo a Udine - si è affrontato lo stato di fatto nella prevenzione e cura della neoplasia al seno, con numerosi relatori e con il collegamento dal Texas di Mauro Ferrari, uno dei maggiori esperti di nanotecnologie, alla guida del team di ricercatori dello Houston Methodist Research Institute che sta sperimentando un nanofarmaco che alimenta la speranza di aggredire i tumori con metastasi.

Nel corso del convegno la presidente di Andos Mariangela Fantin ha sollecitato la piena operatività del centro di senologia multidisciplinare presso l'Asuiud, richiesta da molti anni per mettere a disposizione delle pazienti un team di specialisti con un percorso di cura ad hoc.

"La Regione ha sostenuto questa proposta con una delibera del 2015 e finalmente questa struttura è definita: ora si tratta di renderla operativa e anche io mi unisco al sollecito di Andos, nella consapevolezza che ci sono difficoltà organizzative e resistenze che auspico però vadano superate in nome di un'alleanza tra istituzioni, professionisti e associazioni per il bene delle pazienti".

Rassicurazioni sono giunte anche da Delendi. "Mi auguro che i professionisti che sono coinvolti ora aderiscano concretamente al disegno definito con il programma aziendale: abbiamo individuato nella dottoressa Carla Cedolini la responsabile e ora stiamo cercando la declinazione pratica dei contenuti: dalle esigenze della sala operatoria, fino al percorso di accompagnamento post intervento. Sono fiducioso e penso che quest'anno daremo finalmente risposta", ha concluso Delendi. ARC/EP/ppd



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: Telesca a 30° Andos, presto operativa unità senologica Asuiud

TriestePrima è in caricamento