SANITÀ: TELESCA, COMPARTECIPAZIONE DA 30. GIORNO NON È NOVITÀ

Trieste, 3 nov 2015 - "Le Linee guida per la gestione delle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA), recentemente approvate in via preliminare dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, non introducono alcuna novità in termini di compartecipazione alla spesa da parte dei cittadini, in quanto rispondono esclusivamente all'esigenza di omogeneizzare le procedure di accesso, le prestazioni erogate e gli standard di assistenza, che oggi sono diversi tra un'Azienda e l'altra, puntando a garantire equità e quindi parità di diritti per tutti i cittadini che a queste strutture devono rivolgersi. Non ha senso affermare che si viola un diritto alla gratuità delle cure, che gratuite rimangono per i primi 30 giorni di degenza, esattamente come era prima di questo provvedimento".

Lo precisa l'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca ricordando come le norme nazionali non prevedono che la degenza nelle RSA, che in genere fa seguito a un periodo di ricovero ospedaliero, sia compresa tra i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). "Ciò nonostante in Friuli Venezia Giulia già a suo tempo si è deciso che i primi 30 giorni di ricovero in queste strutture siano considerati riabilitativi a tutti gli effetti e per questo assolutamente gratuiti" ha detto Telesca.

"Così era e così rimane", conclude l'assessore, chiarendo che dunque la compartecipazione scatta solo ed esclusivamente laddove il ricovero debba protrarsi oltre il mese. Una gratuità, quella dei primi 30 giorni, che c'è in Friuli Venezia Giulia ma non c'è in altre regioni italiane, dove la compartecipazione al ricovero in RSA scatta fin dal primo giorno.

ARC/PPD



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento