rotate-mobile
Notizie dalla giunta

SANITA': TELESCA, PERRARO FU ESEMPIO DI CAPACITA' E LUNGIMIRANZA

Trieste, 16 feb - "Cordoglio per la perdita di un professionista che ha saputo guardare lontano e che ha dato lustro alla sanità del Friuli Venezia Giulia, inserendola nel contesto della Medicina internazionale". L'ha espresso l'assessore regionale alla Salute e all'Integrazione socio-sanitaria Maria Sandra Telesca per la scomparsa del professor Franco Perraro, figura chiave della Medicina regionale e padre del Servizio 118 in Friuli Venezia Giulia.

"Il professor Perraro - ha ricordato Telesca - seppe ricondurre una straordinaria preparazione professionale al servizio della comunità del suo territorio, abbinando lungimiranza e abnegazione".

Nato a Treviso nel 1931 e laureatosi a Padova, Perraro ebbe in Udine la sede privilegiata della sua attività. Fu cofondatore dell'International Society for Quality in health care / ISQua (Società internazionale per la qualità dell'assistenza sanitaria) cui diede vita e slancio anche in Italia.

Il Capo dello Stato Napolitano lo ha insignito della Medaglia d'Oro dei medici benemeriti. "L'esempio che ha rappresentato e l'apporto innovativo che ha offerto alla sanità del Friuli Venezia Giulia nella ricerca e divulgazione di un metodo ragionato e condiviso e nella verifica degli standard  di qualità - ha concluso Telesca - è un'eredità che genererà frutti duraturi".

ARC/PPH/rm



In Evidenza

Potrebbe interessarti

SANITA': TELESCA, PERRARO FU ESEMPIO DI CAPACITA' E LUNGIMIRANZA

TriestePrima è in caricamento