Domenica, 19 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

SAUVIGNON CONTRAFFATTO: SHAURLI, COMBATTERE CHI MACCHIA NOSTRO VINO

Trieste, 10 set 2015 - "Ringrazio la Magistratura e le Forze dell'Ordine per il loro intervento, perché qualsiasi contraffazione ai danni della genuinità del vino e della buona fede dei cittadini va combattuta e sanzionata". Lo afferma l'assessore regionale all'Agricoltura del Friuli Venezia Giulia Cristiano Shaurli commentando le perquisizioni effettuate oggi dai NAS in alcune aziende vinicole friulane, per l'ipotesi di frode nell'esercizio del commercio, avendo addizionato il Sauvignon con un esaltatore chimico di aroma.

"Abbiamo portato il Mondiale del Sauvignon per la prima volta in Friuli Venezia Giulia proprio puntando alla sua valorizzazione in termini di eccellenza: ferme restando le garanzie di legge, si tratta di un episodio che è dannoso già a livello d'immagine. La Regione ha investito e continuerà a investire importanti risorse in qualità, trasparenza e certificazione, anche per evitare che brutte situazioni come questa abbiano a ripercuotersi sulla reputazione dei nostri vini e della grande maggioranza dei nostri vignaioli".

"Il vino è un orgoglio della nostra terra e questi fatti colpiscono tutti: il cittadino consumatore ma anche le istituzioni e i produttori onesti. Sono certo che la maggior parte dei vitivinicoltori condivide con noi la scelta della qualità e della certificazione del loro prodotto, e agisce di conseguenza. Chi lavora bene e porta alto il nome del Friuli Venezia Giulia nel mondo - conclude Shaurli - non merita di portare macchie per la disonestà di pochi".

ARC/Com/PPD



In Evidenza

Potrebbe interessarti

SAUVIGNON CONTRAFFATTO: SHAURLI, COMBATTERE CHI MACCHIA NOSTRO VINO

TriestePrima è in caricamento