rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Notizie dalla giunta

Scriptorium sandanielese: Zilli, Operina esporta saperi e inclusione

Udine, 7 ott - "L'opera che lo Scriptorium sandanielese conduce è una pietra miliare che custodisce valori e saperi e che riempie di orgoglio l'Amministrazione regionale anche per la capacità di collaborazione con un'ampia rete di enti e con una finalità storica e sociale". L'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, ha inviato a San Daniele il saluto del governatore della Regione Massimiliano Fedriga, dell'assessore regionale alla Formazione Alessia Rosolen ed il suo personale in occasione della presentazione della copia anastatica de "La Operina da imparare di scrivere littera Cancellarescha" il cui originale di Ludovico Degli Arrighi, custodito nell'antica biblioteca Guarneriana della città collinare, compie cinquecento anni. "La copia anastatica de L'Operina presentata ieri a San Daniele acquista oggi un valore aggiunto perchè è stata realizzata anche da persone che hanno svolto tirocini formativi inclusivi; ha pertanto una valenza sociale" ha sottolineato Zilli. "Il frutto del loro lavoro ha dato vita a un manufatto di alta qualità - ha aggiunto l'assessore -, che a sua volta attribuisce ulteriore pregio all'opera dello Scriptorium, una delle eccellenze del nostro territorio che ha saputo in questi suoi primi dieci anni di attività abbinare alla tradizione elevatissima di arti e mestieri, la passione per il bello e per la qualità, la solidarietà tipica di questa nostra terra". Zilli ha quindi rivolto un ringraziamento al presidente dello Scriptorium Roberto Giurano "per l'impegno profuso, l'intelligenza e la frizzante voglia di fare cose belle per la comunità e cimentarsi in progettualità sempre nuove". Tra pochi giorni l'opera volerà in Canada con una delegazione sandanielese, guidata dal sindaco Pietro Valent, per essere consegnata al professor Paolo Granata dell'Università di Toronto, dove L'Operina sta già raccogliendo molto successo. L'Operina fu redatta come manuale di bella scrittura, prerogativa delle cancellerie papali, da portare a conoscenza di quanti volevano appropriarsi delle tecniche calligrafiche. Una disciplina che affascina ancora molti appassionati, come dimostra l'alta partecipazione al corso sul corsivo italiano che ha coinvolto a settembre 150 studenti dell'istituto Manzini, percorso formativo realizzato in collaborazione con la Regione e lo Scriptorium. ARC/SSA/al

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scriptorium sandanielese: Zilli, Operina esporta saperi e inclusione

TriestePrima è in caricamento