rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Notizie dalla giunta

Scritte sinagoga: Roberti, è un gesto deprecabile che va punito

Atto che offende i valori e la storia della città di Trieste

Pordenone, 10 nov - "Attendiamo che le indagini in corso di svolgimento da parte delle Forze dell'ordine facciano al più presto luce sull'accaduto, individuando e punendo coloro che si sono resi protagonisti di un deprecabile gesto nei confronti della comunità ebraica, verso la quale la Regione esprime la massima solidarietà e vicinanza".

Così l'assessore regionale alla sicurezza Pierpaolo Roberti commenta quanto accaduto nella notte a Trieste, dove la sinagoga è stata imbrattata con scritte antisemite.

"È imbarazzante constatare come, ancor oggi, possano succedere fatti di simile gravità - spiega l'esponente dell'esecutivo -. Questo episodio non va minimamente sottovalutato ma anzi condannato e perseguito; attendiamo quindi che, quanto prima, gli autori del gesto vengano individuati e puniti grazie al lavoro degli inquirenti. Le scritte apparse sulle mura della sinagoga rappresentano qualcosa di inaccettabile e gravissimo, che offendono i valori e la storia di un'intera città".

"Ciò che rende ancor più grave quanto accaduto è la tempistica in cui sono apparse le scritte, in concomitanza di quella che fu 'la notte dei cristalli' dove allora anche le sinagoghe furono oggetto di atti vandalici. Qualsiasi gesto che riporta alla luce l'ideologia antisemita - conclude Roberti - deve essere stroncato sul nascere, perché va contrastata in modo deciso ogni forma di intolleranza". ARC/AL/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte sinagoga: Roberti, è un gesto deprecabile che va punito

TriestePrima è in caricamento