Scuola: Fedriga, verifica a Governo su risorse sierologici a personale



Trieste, 14 lug - Una verifica in ordine alle risorse disponibili, se già messe a preventivo, per quei medici di medicina generale che verranno coinvolti nelle analisi sierologiche previste sul personale scolastico in vista dell'apertura delle lezioni il prossimo settembre.

Questo l'approfondimento richiesto oggi, nel corso della riunione in videoconferenza tra le Regioni e i ministri Boccia (Affari regionali e autonomie), Azzolina (Istruzione) e Speranza (Salute), dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, intervendo sul punto all'ordine del giorno dedicato alle misure anti Covid programmate per il nuovo anno scolastico.

Il governatore ha manifestato la sua preoccupazione per la copertura finanziaria a livello nazionale che dovrebbe sostenere i test sierologici rapidi in base ai quali, secondo una stima citata dal commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus Domenico Arcuri, potrebbe rendersi successivamente necessario un approfondimento diagnostico con il tampone su circa il 5 per cento del personale scolastico.

Proprio per organizzare e mettere a punto tutti i passaggi di questa operazione il Governo ha annunciato che verrà istituito un tavolo tecnico Stato-Regioni. "Se pensiamo alla data di settembre - ha osservato il governatore - rischiamo di essere già tardi. E proprio per questo siamo pronti a fornire al Governo tutta la collaborazione della nostra organizzazione, all'interno però di un quadro economico chiaro, che preveda le coperture adeguate - ha concluso - per tutte quelle misure di protezione che l'Esecutivo deciderà di adottare". ARC/GG/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, a Pordenone nuovo 'drive in' per esame tampone

  • Giro d'Italia: Fedriga, per Fvg ciclismo è simbolo lotta al Covid

  • Turismo: Bini, ulteriore impulso a opere nel Tarvisiano

  • Digitalizzazione: Callari, ridurre svantaggio ancora esistente

Torna su
TriestePrima è in caricamento