Notizie dalla giunta

Scuola: Rosolen, con progetto RadioLim rafforzata autonomia scolastica

Trieste, 21 set - "Siamo particolarmente contenti per questo progetto che porta all'interno delle scuole due elementi che rappresentano l'essenza della modernità: uno strumento di comunicazione straordinario come la radio e le lingue che caratterizzano il nostro territorio. Attraverso l'utilizzo di questi idiomi valorizziamo la storia, le tradizioni e la cultura di comunità che per la loro collocazione hanno saputo mantenere una serie di peculiarità che le istituzioni hanno l'obbligo di tutelare". Lo ha affermato a Malborghetto-Valbruna l'assessore all'Istruzione Alessia Rosolen che questa mattina ha partecipato alla presentazione di "RadioLim - La radio a scuola", la rubrica radiofonica trilingue realizzata dalla Rai per il Friuli Venezia Giulia con il patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale. Il progetto radiofonico, nato nel marzo scorso da una collaborazione tra la struttura di programmazione in lingua slovena e italiana/friulana della Rai, ha portato nelle scuole della nostra regione il mondo della radio, all'interno di una cornice di valorizzazione del territorio sotto una lente non solo linguistica. "Il riconoscimento dato dal Ministero dell'Istruzione a questa esperienza - ha sottolineato Rosolen - è molto importante perché si tratta di una iniziativa nata dal basso e che si basa su una profonda conoscenza delle reali esigenze degli studenti e del territorio". "Si tratta inoltre - ha aggiunto l'assessore - della sintesi perfetta del percorso politico-istituzionale che il Friuli Venezia Giulia sta portando avanti in termine di autonomia scolastica. Non possiamo infatti dimenticare che siamo l'unica Regione che ha ben tre lingue riconosciute dallo Stato italiano". "A tal proposito - ha ricordato Rosolen - nell'accordo sottoscritto solo pochi giorni fa con l'Ufficio scolastico regionale abbiamo inserito anche la possibilità di rafforzare l'insegnamento del tedesco all'interno di una serie di istituti. Un ampliamento dell'offerta formativa che va monitorata e supportata da tutte le componenti del mondo della scuola". Il progetto "RadioLim - La radio a scuola" si è sviluppato finora in tre tappe: in un primo momento è stato spiegato agli studenti cos'è la radio, qual è la storia di questo medium così antico e perché continui a rappresentare uno dei principali canali per quel che riguarda l'informazione e l'intrattenimento. Gli studenti sono stati poi chiamati a domandarsi cosa sia la Rai, che cosa si intenda per servizio pubblico, e perché esistano delle sedi regionali plurilingue. Successivamente sono state effettuate le registrazioni dei testi creati dagli studenti, che hanno visto l'allestimento di veri e propri studi di registrazione all'interno delle classi. Infine, nel corso del terzo e ultimo incontro, è stato proposto loro una sorta di debriefing per raccogliere le testimonianze della loro esperienza, occasione che ha peraltro permesso la consegna di alcuni gadget. L'intera iniziativa è stata condotta per mezzo di attività ludico-teatrali, come giochi di ricostruzione della linea del tempo e di riscaldamento vocale, che hanno facilitato il coinvolgimento e la partecipazione di tutte le classi. ARC/TOF/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: Rosolen, con progetto RadioLim rafforzata autonomia scolastica
TriestePrima è in caricamento