Scuola: Rosolen, ok a contributi per arredi e attrezzature

Trieste, 3 mar - La Giunta regionale ha approvato lo schema di avviso pubblico per la concessione ai Comuni del Friuli Venezia Giulia con popolazione inferiore ai 10mila abitanti di contributi straordinari diretti all'acquisto di arredi e attrezzature scolastiche per le scuole comunali dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado.

Il provvedimento è stato proposto dall'assessore regionale all'Istruzione Alessia Rosolen.

I fondi, previsti dalla legge regionale 29 del 2018, ammontano a 1 milione di euro, con un contributo massimo erogabile a ciascun Comune destinatario pari a 25mila euro.

Le Amministrazioni municipali potenziali beneficiarie del finanziamento sono oltre 170 ed è prevedibile che le risorse disponibili non riescano a soddisfare tutte le domande che, in ogni caso, dovranno essere presentate entro il 4 aprile 2019.

Considerato che la legge di stabilità 2019 ha posto quale unico requisito la necessità e urgenza degli interventi richiesti, si è reso indispensabile predeterminare in un apposito avviso pubblico i criteri e le modalità di concessione, nonché i termini di erogazione e rendicontazione dei contributi.

Il punteggio massimo che può essere assegnato alle domande è di 100 e tiene conto di sei variabili: la popolazione del Comune richiedente; il numero degli studenti fruitori dell'intervento; la collocazione o meno in territorio montano: la sostituzione di arredi e attrezzature a seconda che siano non più a norma di legge, usurati o vetusti oppure danneggiati; l'acquisto i beni innovativi o capaci di favorire l'interazione degli studenti o di creare nuovi spazi didattici; la presenza nel Comune di plessi scolastici accorpati nell'ultimo quinquennio.

ARC/PPH/fc



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Edilizia: Pizzimenti, avviata ricognizione fabbisogni edifici di culto

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

  • Ue: Zilli, Fvg si conferma al vertice su programmazione Por Fesr

  • Prot. Civile: Riccardi, lezione Zamberletti ancora attuale

Torna su
TriestePrima è in caricamento