Notizie dalla giunta

SERRACCHIANI VISITA LO STABILIMENTO DI PASTA ZARA A MUGGIA (TS)

Trieste, 11 ottobre - "Pasta Zara rappresenta una realtà industriale affermata che, con tecnologie avanzate a livello internazionale e un alto tasso delle esportazioni, crea occupazione in Friuli Venezia Giulia". Così la presidente della Regione Debora Serracchiani ha fotografato  lo stabilimento di Muggia (Trieste) di Pasta Zara a conclusione della visita all'Azienda alimentare, accompagnata dal suo presidente Furio Bragagnolo.

Come ricordato dallo stesso Bragagnolo "la Regione ha favorito l'insediamento di Pasta Zara a Trieste e oggi lo stabilimento occupa 170 addetti (complessivamente nel gruppo, con i siti di produzione di Riese Pio Decimo, a Treviso, e a Rovato, in provincia di Brescia, lavorano quasi 450 persone), dopo le recenti stabilizzazioni e nuove assunzioni di una cinquantina di lavoratori".

"La Regione Friuli Venezia Giulia continua a voler investire in aziende moderne e innovative e che credono nel radicamento sul territorio", ha sottolineato Serracchiani di fronte al presidente Bragagnolo e a un gruppo di maestranze: "e qui, nello stabilimento muggesano di Pasta Zara (nel quale la produzione è aumentata del 12 per cento, rispetto a un + 3 per cento dell'intero Gruppo, ndr), si tocca con mano la qualità degli investimenti effettuati", che hanno portato l'Azienda ad avviare quest'anno la sesta linea di produzione, con una capacità di 12 tonnellate/ora di pasta corta.

"Ho visitato uno stabilimento ben sviluppato e articolato - ha quindi sottolineato Serracchiani - e, se ci saranno le condizioni per creare nuova occupazione e per incrementare le potenzialità dell'Impresa, l'Amministrazione regionale sarà presente". Pasta Zara vende oggi i suoi prodotti in 108 Paesi, grazie anche a Pasta Zara USA e Pasta Zara Medio Oriente, ha ricordato Bragagnolo, e le produzioni risultano in crescita, nonostante alcune attuali difficoltà sui mercati russo e venezuelano.

Muggia, in cui gli occupati under  40 sono una settantina, è particolarmente dedicata all'export  e circa il 90 per cento delle produzioni sono destinate proprio all'estero.

Con Bragagnolo e i responsabili dei diversi reparti, Serracchiani ha visitato l'intero stabilimento, dalle linee di produzione, operative 24 ore al giorno, sette giorni su sette, ai laboratori di analisi e controllo sulle semole, ai settori per l'essicazione e la stabilizzazione del prodotto, al confezionamento e trasporto delle produzioni.

ARC/RM



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERRACCHIANI VISITA LO STABILIMENTO DI PASTA ZARA A MUGGIA (TS)

TriestePrima è in caricamento