rotate-mobile
Martedì, 3 Ottobre 2023
Notizie dalla giunta

Sicurezza: ok Giunta su programma approvato in via preliminare



Udine, 22 apr - La Giunta regionale su proposta dell'assessore alla Sicurezza, ha approvato in via preliminare il Programma regionale di finanziamento in materia di politiche di sicurezza integrata per il 2022 con una copertura finanziaria di 6.305.000 di cui 4.000.000 per spese di investimento e 2.305.000 per le spese correnti. Il documento, prima della sua approvazione definitiva, andrà all'esame del Consiglio delle autonomie locali (Cal) e della V Commissione consiliare.

Il Programma sicurezza disciplinato all'articolo 6 della legge regionale 5/2021, come ha riferito l'assessore regionale è lo strumento con cui la Regione esprime la propria strategia in materia di sicurezza, individua gli obiettivi da realizzare e le risorse finalizzate al controllo del territorio da parte della polizia locale in un'ottica di sicurezza integrata volta ad affrontare le situazioni di criticità, a migliorare le condizioni di sicurezza delle Comunità locali e a favorire il contrasto e la prevenzione dei reati che destano allarme e preoccupazione nella popolazione.

Nel dettaglio vengono destinate ai Comuni singoli e associati dotati di un Corpo di polizia locale 2.200.000 per spese di investimento ed euro 600.000 per spese correnti per la realizzazione e ristrutturazione di sedi e sale operative; impianti di videosorveglianza, armamento, dotazioni tecnico-strumentali, manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di videosorveglianza, potenziamento collegamenti telefonici, telematici e degli apparati radio. Agli organi decentrati dello Stato e degli Enti locali le risorse disponibili ammontano a 1.000.000 per spese di investimento e 300.000 euro per spese correnti da utilizzare per patti locali per l'attuazione della sicurezza urbana integrata con l'obiettivo di favorire il controllo di aree territoriali critiche e sostenere l'impiego di strumenti e tecnologie avanzate.

Ai Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti sono destinati 1.000.000 per interventi di collaborazione con i soggetti addetti alla sicurezza sussidiaria ex art. 8 della lr 5/2021 (guardie giurate e stewards) mentre ai Comuni singoli e associati dotati di un Servizio di polizia locale con almeno cinque operatori il programma prevede 800.000 euro per spese di investimento da dedicare alla realizzazione e ristrutturazione sedi e sale operative. Infine, per i servizi di polizia locale le risorse disponibili ammontano a 405.000 euro per spese correnti da utilizzare per la manutenzione ordinaria videosorveglianza e relativi software, automezzi, strumentazioni e dotazioni in uso alla polizia locale, pagamento canoni, acquisto divise, munizioni, dotazioni volontari. Tra i dati contenuti nel Programma riferiti all'analisi dei dati statistici regionali sui reati, comparati con quelli nazionali resi disponibili dal ministero dell'Interno, relativi al triennio 2019-2020, si rileva l'aumento in Friuli Venezia Giulia nel 2021 dei furti in termini assoluti rispetto al 2020, ma resta stabile la percentuale di incidenza dei furti sul totale dei delitti commessi, in calo rispetto al 2019 sia in termini assoluti che in percentuale. Si registra, inoltre un incremento delle truffe e frodi informatiche, la cui incidenza sul totale dei delitti denunciati risulta del 24%, in netto aumento rispetto al 2019 (16,8%) e al 2020 (20,8%). Si registra l'aumento, rispetto al biennio precedente, del reato di violenza sessuale (159 nel 2021, 136 nel 2020 2 e 121 nel 2019). ARC/LP/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza: ok Giunta su programma approvato in via preliminare

TriestePrima è in caricamento