rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Notizie dalla giunta

Sicurezza: Roberti, il grazie a Forze di polizia del Cpr di Gradisca

Pordenone, 31 mag - "Sui presunti maltrattamenti all'interno del Cpr di Gradisca, emersi da servizi giornalistici nazionali, è bene fare un po' di chiarezza per inquadrare meglio la situazione riportando l'attenzione sulla realtà dei fatti per capire esattamente le difficoltà che anche le Forze dell'ordine incontrano nella gestione di alcune situazioni". Lo ha dichiarato oggi l'assessore regionale alla Sicurezza Pierpaolo Roberti in Consiglio regionale replicando a un'interrogazione su un presunto episodio di violenza all'interno del Centro permanente per il rimpatrio di Gradisca d'Isonzo (Gorizia). "La struttura - ha aggiunto l'assessore - attualmente ospita 77 persone, la stragrande maggioranza delle quali - nella misura di oltre il 90 per cento - ha precedenti penali ed è colpita da un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Tutti gli ospiti del Centro si trovano lì in attesa di essere rimpatriati". Riguardo alle presunte violenze, nello specifico l'assessore ha tenuto a precisare che "le Forze dell'ordine non stanno mai all'interno del Cpr, dove ci sono soltanto i mediatori culturali che sono operatori della società cooperativa che gestisce la struttura. Le forze di polizia - ha puntualizzato Roberti - restano all'esterno e vengono chiamate, come è ovvio e giusto che sia, solo quando nei locali interni si verificano disordini o episodi di violenza. E quando devono intervenire lo fanno con tutti gli adeguati strumenti a disposizione e con la fermezza necessaria per interrompere gli episodi di violenza prima che possano degenerare. Come si è già verificato in passato in occasioni di tentativi di incendio, atti vandalici o risse tra gli ospiti". Rispetto poi all'utilizzo di psicofarmaci, l'esponente della Giunta regionale ha precisato - sulla base di dati forniti nelle ultime ore dalla Prefettura di Gorizia - che "circa il 30 per cento degli ospiti oltre ad avere precedenti penali, purtroppo, fa uso di psicofarmaci molto spesso prescritti dai Sert (Servizi per le dipendenze, ndr) che vengono utilizzati per ridurre gli effetti dovuti all'astinenza dall'assunzione di sostanze stupefacenti". È dunque evidente - ha concluso l'assessore Roberti - che stiamo parlando di un ambiente piuttosto difficile che deve costantemente essere tenuto in un fragilissimo equilibrio dalle Forze dell'ordine alle quali va tutta la nostra gratitudine per l'operato che svolgono nel Cpr di Gradisca". ARC/LIS/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza: Roberti, il grazie a Forze di polizia del Cpr di Gradisca

TriestePrima è in caricamento