Lunedì, 14 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Sicurezza: Roberti, progetto Fvg contro la tratta di esseri umani

Udine, 29 mag - "Continua l'impegno della Regione nel progetto nazionale di prevenzione e contrasto al fenomeno della tratta e del grave sfruttamento di esseri umani con il progetto "FVG in rete contro la tratta 4", con cui la Regione partecipa al piano nazionale e al relativo bando".

Lo ha riferito l'assessore regionale alle Autonomie locali, Funzione pubblica, Sicurezza, Politiche dell'immigrazione, Corregionali all'estero e Lingue minoritarie, Pierpaolo Roberti, dopo l'approvazione, della Giunta, all'adesione al bando del dipartimento per le Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri volto a finanziare progetti territoriali di assistenza e integrazione sociale delle vittime di sfruttamento.

"La Regione ha partecipato alle precedenti edizioni del medesimo bando - ha spiegato Roberti - le cui attività sono in fase di conclusione; riteniamo importante poter dare continuità a progettualità che contrastano i fenomeni della tratta e del traffico di essere umani in Friuli Venezia Giulia con un progetto che intende promuovere le azioni di contrasto e repressione del crimine di sfruttamento di esseri umani, affidato a tutte le Forze dell'Ordine, e di prevenzione e protezione delle vittime, affidato ai servizi sociali pubblici e del privato sociale".

Il progetto della durata di 15 mesi dalla data di avvio (1° luglio 2021) si avvale di un sistema integrato d'intervento sul territorio regionale, unisce alla continuazione delle esperienze ammesse a contributo negli anni passati gli interventi innovativi previsti quest'anno e prevede l'attivazione di Unità territoriali antitratta (Uta) che agiscono a livello locale.

Fra le azioni di sistema sperimentali, da attivare in collaborazione con altri soggetti istituzionali della stessa rete nazionale anti tratta, anche la realizzazione di un'azione di implementazione delle misure di coordinamento tra il sistema di protezione delle vittime di tratta e grave sfruttamento e il sistema di protezione internazionale da attuare in collaborazione con le Regioni Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana.

Con l'atto giuntale viene dunque autorizzato il servizio polizia locale, sicurezza e politiche dell'immigrazione - coordinamento degli interventi in materia di immigrazione a partecipare, in qualità di soggetto proponente, al bando nazionale. Il budget complessivo per l'ambito territoriale del Friuli Venezia Giulia previsto è di 533.000,00 euro e la partecipazione al progetto da parte della Regione, in qualità di soggetto proponente, non comporta obbligatorietà di cofinanziamento. ARC/LP/pph



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza: Roberti, progetto Fvg contro la tratta di esseri umani

TriestePrima è in caricamento