Notizie dalla giunta

SICUREZZA STRADALE, SANTORO "MASSIMO SFORZO PER DIMINUIRE INCIDENTI"

Udine, 8 novembre - "La Regione pone il massimo sforzo nella diminuzione degli incidenti stradali, sia con attività di prevenzione in collaborazione con le forze preposte, sia con gli investimenti continui nel miglioramento delle infrastrutture viarie". Lo ha affermato l'assessore regionale alle Infrastrutture e al Territorio del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro, che ha partecipato ieri pomeriggio nella sede del rettorato dell'Università di Udine alla presentazione del Bando per una borsa di studio sulla sicurezza stradale, promossa da FVG Strade S.p.A. in collaborazione con il Dipartimento politecnico di Ingegneria e Architettura dell'Università di Udine.

L'iniziativa costituisce titolo di ricerca post lauream  sul tema Sicurezza delle strade: studio comparato delle soluzioni esistenti e soluzioni future nell'ambito della progettazione stradale, progettazione di segnaletica e dissuasori per evitare l'immissione in contromano nelle rampe.

La borsa di studio è stata promossa da FVG Strade e dall'Ateneo friulano, anche in memoria del proprio dipendente Luca Sussich, tragicamente scomparso lo scorso giugno in un incidente stradale causato da un accesso a una rampa in contromano da parte di un automobilista. Un evento tragico dal quale "nasce la possibilità di salvare altre vite umane, attraverso lo studio e la conoscenza messe a disposizione della collettività", ha rimarcato Santoro.

Lo studio è finalizzato a individuare il miglior sistema, tra progettazione stradale, progettazione di segnaletica e dissuasori per evitare l'immissione in contromano. Non da ultimo il progetto potrebbe essere punto di condivisione e sinergia con altri gestori di reti stradali presenti sul territorio, quali Autovie Venete e ANAS, per sensibilizzare sui migliori interventi possibili nei punti neri  a rischio.

Nel 2015 in Italia gli episodi di marcia contromano su strade e autostrade con conseguenze fisiche sulle persone sono aumentati del 13% rispetto all'anno precedente, passando da 337 a 382. Gli episodi mortali sono stati complessivamente 21, nei quali hanno perso la vita 27 persone. Dei 382 episodi registrati, 310 si sono verificati di giorno.

"La progettualità potrebbe iniziare da uno studio sulle soluzioni attualmente adottate nei diversi Paesi europei, tra cui anche la vicina Slovenia, valutando il grado di efficacia ed eventuali criticità" ha rimarcato Giorgio Damiani, presidente di FVG Strade.

Alla presentazione della borsa di studio, il cui Bando sarà bandito dall'Università, ha preso parte anche il rettore dell'Università di Udine Alberto Felice De Toni, oltre al responsabile scientifico della borsa di studio, Gaetano Russo.

ARC/com



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SICUREZZA STRADALE, SANTORO "MASSIMO SFORZO PER DIMINUIRE INCIDENTI"

TriestePrima è in caricamento