Sociale: Riccardi, Mutua Bcc Staranzano patrimonio del territorio

Staranzano (Go), 7 settembre - "È importante che nei nostri territori non operino solo i grandi istituti di credito quotati in borsa, ma ci siano anche quelle piccole banche che promuovono l'economia locale destinando parte della loro ricchezza alla comunità. Un patrimonio di valori che questa realtà testimonia in maniera esemplare da 25 anni".

Lo ha detto oggi a Staranzano il vicegovernatore con delega alle Politiche sociali, Riccardo Riccardi, in occasione della cerimonia dedicata al 25. anniversario della Mutua di assistenza del credito cooperativo (Macc), associazione di promozione sociale sostenuta dalla Bcc di Staranzano e Villesse.

Riccardi ha sottolineato come la Macc rappresenti un sodalizio con un forte radicamento nel sistema territoriale. "Il rischio - ha spiegato - è che, come spesso accade in Italia, a causa di comportamenti scorretti che ci sono stati nel settore del risparmio anche in aree del Paese vicine alle nostre, la pubblica opinione faccia di tutta l'erba un fascio, quando invece esistono esperienze virtuose come la vostra".

Il vicegovernatore ha poi rimarcato che non bisogna avere pregiudizi nei confronti delle piccole realtà locali, perché "il piccolo è capace capace di fare grandi cose, in questo caso nel sociale e nell'assistenza a chi ne ha più bisogno".

Salutando le altre autorità presenti, tra cui il sindaco di Staranzano, Riccardo Marchesan, e i consiglieri regionali Diego Moretti e Giuseppe Nicoli, Riccardi ha concluso facendo appello al mondo politico "a non prendersi il lusso di dividersi strumentalmente sui temi fondamentali della solidarietà, ma a convergere sugli obiettivi di principio che contribuiscono a salvaguardare la coesione sociale e la qualità della vita di chi rischia di rimanere indietro".



La celebrazione ha avuto inizio con la piantumazione di un albero di vite - quale simbolo di fecondità e del lavoro dell'uomo - nel piazzale antistante alla sede della Bcc a Staranzano. Il vicegovernatore, accompagnato dal sindaco Marchesan, ha poi visitato l'ambulatorio della Macc. Una struttura aperta a tutta la popolazione, che, a quasi tre anni dall'inizio dell'attività, ha erogato un significativo numero di prestazioni, tra queste: 1.951 prelievi di sangue, 380 medicazioni gratuite e 1.544 visite specialistiche. ARC/GG/fc



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Covid: Riccardi/Roberti, bene adesione vaccinazioni forze dell'ordine

  • Cultura: Gibelli, con Legno Vivo nuovi percorsi formazione artigiani

  • Salute: Riccardi, dal 2 marzo riparte ortopedia a San Daniele

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

  • Turismo: Bini, Fvg propone a ministro Fondo di rotazione nazionale

Torna su
TriestePrima è in caricamento